adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

FEFF 2017: Quando il gallo canta…

sabato 29 aprile, 2017 | di Filippo Zoratti
FEFF 2017: Quando il gallo canta…
Editoriale
3
Facebooktwittergoogle_plusmail

È interessante notare come il leit motiv scelto dal Far East Film Festival per la sua edizione numero 19 contenga un duplice e ambivalente significato. L’anno del Gallo – con corredo di gadget a tema, su tutti la piuma azzurra come tratto distintivo del “popolo” dei fareasters – porta coraggio e tenacia, sprona a rinnovarsi e migliorarsi e a non arretrare di un millimetro sul progetto iniziato ormai quattro lustri fa.

Ma, d’altra parte, quando il gallo canta (anzi, “when the rooster crows”, come diceva il giocoso sottotitolo di un documentario presentato proprio a Udine due anni fa, per la regia dell’italiano Leonardo Cinieri Lombroso) è tempo di svegliarsi, di reagire e di agire. Il festival friulano si muove da sempre all’interno di questa forbice, continuando a (r)esistere nonostante i finanziamenti oscillanti e la fatica a rinnovare il proprio impegno artistico in una regione di confine, lontana dai riflettori delle grandi città e dai grandi investimenti pubblicitari.
Per dieci giorni si cerca di smuovere un’intera città, partendo dall’unità di luogo del Teatro Nuovo di Udine (primo tratto dominante dell’evento) per coprire capillarmente le vie del centro cittadino coi cosplay contest, i corsi di cucina, i laboratori per bambini e le retrospettive nella “succursale” del cinema Visionario. A fare la forza della kermesse è l’appoggio incondizionato del pubblico, che deve – nelle intenzioni degli organizzatori – restare immutato indipendentemente dalla qualità dei film proposti.
Il Far East è “far” (lontano) perché fa conoscere realtà culturalmente agli antipodi, prima ancora che distanti geograficamente. Come accaduto per la presenza degli idol giapponesi Saitoh Takumi e Ueto Aya – protagonisti del melò Hirugao, inseguiti da una troupe nipponica che filmava ogni loro spostamento cercando di comandare anche le reazioni del pubblico (pratica evidentemente consueta nel Sol Levante). E all’opposto è piacevole scoprire come altri mondi siano inconsapevolmente legati a noi: la presenza del primo film proveniente dal Laos (Dearest Sister) ha coinciso con l’intervento della guest star più “familiare”, la regista Mattie Do, che parla un fluente italiano avendo lavorato per anni a Roma come tata (!). Di fronte a questo comodo “viaggio” sulle poltroncine di velluto rosso in effetti il valore delle singole pellicole perde di significato, resta subordinato ad un intento più nobile e “alto”. Il semplice – e non irresistibile – trailer animato di Johnnie To in fondo parla proprio di questo: di una babele di nazioni che si muove coordinata verso un’unica direzione, verso un unico scopo. Quello dell’unione, della condivisione, attraverso il fil rouge dell’Arte.

3 Comments

  1. Bossu says:

    Sì, magari il significato del trailer di Johnnie To è anche così nobile, ma quanto è brutto??? Ne ricordo di bellissimi, il mio preferito è quello dalla emotional chain reaction di due o tre anni fa!

  2. Otnemem says:

    Parere personale: meritava di vincere Madame Bovary! Un film ipnotico, meraviglioso

  3. FrancyLeo says:

    Mi manca già :( Ogni anno è così, 9 giorni di estasi e poi un mese di depressioneee

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly