adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Scappa – Get Out

sabato 20 maggio, 2017 | di Francesco Grieco
Scappa – Get Out
Top Ten Mediacritica 2017
4
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE HORROR POLITICO
Try to smoke alone
Stroncando The Birth of a Nation, auspicavo qualche mese fa la fine dell’ondata di film politicamente impegnati e di non eccelso valore estetico con protagonisti afroamericani, in sostanza l’equivalente, in termini di prodotto hollywoodiano, della politica poco coraggiosa, tutto fumo e, per i miei gusti, non abbastanza di sinistra di Obama.

Ero stanco di sorbirmi altra inefficace retorica antirazzista, condita con violenza estetizzata e involontariamente di cattivo gusto, utilizzata per suscitare indignazione nelle anime belle più politically correct. Poi sono arrivati nelle sale italiane i convenzionali ma godibilissimi Moonlight e Il diritto di contare, e in seguito il riuscito I Am Not Your Negro. Emediacritica_scappa_get_out_290 ho pensato che, per fortuna, sugli schermi quest’anno non ci è toccato solo il teatro filmato di un Denzel Washington incapace di dirigere se stesso. Non ascoltate il bastian contrario Armond White, che l’ha definito in modo sprezzante “un Obama movie per fan di Tarantino”: Scappa – Get Out, invece, ha proprio quella perfetta commistione di ritmo, tensione, umorismo e spavento che abbiamo amato tanto nei film di John Landis. E non fa sconti a nessuno. Se i bianchi sono i “cattivi” del film, e nascondono, dietro l’apparenza ipocrita e un’esplicita ammirazione per Obama, una volontà di assoggettamento dell’Altro di stampo neonazista, i personaggi secondari “black”, ad eccezione dell’esilarante ma provvidenziale aiutante telefonico Rod, sono corpi senz’anima, conformatisi, come nel video di Lately degli Skunk Anansie, al sorriso ebete dei WASP, alla loro singolare idea di integrazione razziale e pacificazione politica. Per quasi tutto il film, il protagonista Chris, che ha la mimica eccezionale di Daniel Kaluuya (Sicario, la serie cult Black Mirror), i suoi piani d’ascolto esterrefatti, è completamente isolato, anche telefonicamente, nella casa dei genitori della sua fidanzata bianca, Rose. Il sorprendente talento registico di Jordan Peele, attore comico e drammatico di madre bianca e padre nero − proprio come Barack Obama, che Peele ha anche imitato nello show televisivo Key & Peele – fa di Chris, nella violentissima parte finale, una sorta di Ben romeriano, in fuga da demoni reali e interiori (il “sunken place” diacronico, tutto mentale, in cui sprofonda ipnotizzato). Anche se gli omaggi al cinema del terrore del passato sono innumerevoli, Get Out è un film Blumhouse, quindi contemporaneo, nell’estetica e nel piglio, al cento per cento. Con Get Out, la casa di produzione di Jason Blum (Sinister, Oculus, Split, Paranormal Activity) scopre l’horror comico, e continua a rivoluzionare, senza dimenticare la tradizione dei grandi maestri del passato, il cinema orrorifico dei giorni nostri.

Scappa – Get Out [Get Out, USA 2017] REGIA Jordan Peele.
CAST Daniel Kaluuya, Allison Williams, Catherine Keener, Bradley Whitford.
SCENEGGIATURA Jordan Peele. FOTOGRAFIA Toby Oliver. MUSICHE Michael Abels.
Horror/Commedia, durata 104 minuti.

Scappa – Get Out
4 14 80%

4 Comments

  1. Volker says:

    Aiuto, quanti riferimenti! Ho visto il film e l’ho assai amato, ma qua per capire tutto mi ci vuole un mese di studio 😀

  2. Frosch2.0 says:

    Che BOMBA di film! Dritto sparato nei migliori dell’anno

  3. Moschio says:

    Visto finalmente, gran bel film! Politico, agghiacciante per quanto sia contemporaneo e scintilla per numerosi approfondimenti. Bello proprio.

  4. yeah says:

    Sono d’accordo! è il miglior film sul razzismo statunitense realizzato negli ultimi anni, e riesce ad essere anche un efficace film di genere senza forzature né in un senso né nell’altro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly