adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Fortunata

sabato 27 Maggio, 2017 | di Emanuele Rauco
Fortunata
In sala
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

Torpigna vista dalla Luna
Il drone ha assunto un impatto e un valore significativo all’interno del dispositivo filmico contemporaneo: è un modo per dare un effetto affascinante alle riprese aeree, per riprendere luoghi e dare sontuosi sguardi d’insieme e forse, senza scomodare le teorie sullo sguardo di Dio, per allontanarsi dalla brutalità del mondo.

Fortunata di Sergio Castellitto si apre (e ci torna ripetutamente) proprio con un drone che inquadra il quartiere periferico di Tor Pignattara (Roma Est) semi-deserto mentre un gruppo di cinesi esegue un balletto da musical socialista. Per il regista e per la moglie sceneggiatrice Margaret Mazzantini, mediacritica_fortunata_290la periferia è un luogo esotico in cui ambientare il melodramma di una donna – la Fortunata del titolo – che vorrebbe aprire un salone di bellezza ma che si deve scontrare con la vita, con un marito violento, con le sfortune che rovinano il rapporto con la figlia. Castellitto torna sui territori di Non ti muovere, declinando le proprie aspirazioni pasoliniane (Mamma Roma su tutti) ai colori di Roberta Torre, la nuova ondata di cinema sotto-proletario da Caligari in poi alla sua voglia di calore, colore ed eccessi. L’impressione forte, e non proprio gradevole, è quella di un autore che non conosce la materia di cui parla e la tratta come il resoconto di un turista che della periferia e della sua umanità cerca solo il tocco pittoresco o folcloristico, che non scende mai dal suo piedistallo, anzi lo ribadisce e lo esalta a colpi di drone, lo afferma ripetutamente descrivendo un’umanità senza sfumature, in cui il colore si sostituisce al calore, in cui l’urlo prende il posto del pathos, pretendendo così di mimetizzarsi tra gli “autoctoni” ma restando sempre estraneo. Il personaggio di Accorsi è la chiave per capire la posizione che Castellitto assume verso il film: il corpo estraneo – laureato, colto, conciliante – che osserva, paternalizza e giudica una donna e il suo mondo, fuori parte come il suo attore e come molti dei suoi colleghi evidentemente mal diretti, che quando non sa che pesci pigliare piange, urla e grida. O si accontenta dell’intramontabile Vasco Rossi in colonna sonora. Proprio come Non ti muovere, che aveva però una forte vena drammaturgica e il coraggio di mettere in gioco in prima persona i propri “pregiudizi” di classe. Qui tutto pare più un travestimento, un discutibile sguardo a distanza di sicurezza.

Fortunata [Italia 2017] REGIA Sergio Castellitto.
CAST Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce, Hanna Schygulla. SCENEGGIATURA Margaret Mazzantini. FOTOGRAFIA Gian Filippo Corticelli. MUSICHE Arturo Annechino.
Drammatico, durata 103 minuti.

2 Comments

  1. Kris F says:

    Posso capire il premio a Jasmine Trinca, è un’attrice di gran qualità e prima o poi Cannes se ne sarebbe accorto. Mi spiace però avvenga con un film così poco riuscito. Il duo Mazzantini-Castellitto continua a fare danni!

  2. Erasmo says:

    Ottima analisi Emanuele! La distanza del drone è la distanza dell sguardo di casa Castellitto, temporaneamente riaffermato forse proprio a dire “guarda, io più giù, più in profondità di questo, proprio non riesco ad andare!”. E lo dico abitando a cinquecento metri dal celebre quartiere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly