adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

David Lynch: The Art Life

sabato 24 Giugno, 2017 | di Massimo Padoin
David Lynch: The Art Life
Inediti
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

La materia dell’arte
Materia dei sogni, materia degli incubi, materia del proprio vissuto e materia semplice e malleabile. David Lynch: The Art Life non è una biografia del grande regista del Missouri, almeno non del tutto: è un documento ibrido che mescola diversi piani della sua arte. Il racconto dell’infanzia e di una adolescenza non così lontana da un qualsiasi ragazzo della sua età, una famiglia benestante come tante altre sparse negli Stati Uniti, e le ribellioni che ogni giovane prova, magari accentuate da un estro oscuro e misterioso che gli faceva vedere le cose da un punto di vista anomalo.

Un’innocenza che Lynch sembra quasi aver mantenuto inalterata in tutta la sua vita, che gli ha dato la possibilità di vedere il mondo da un lato legato alla superficialità dell’apparenza ma dall’altro attraversato da inquietudini sotterranee di una realtà a tratti onirica e violenta,mediacritica_-david_lynch_the_art_of_life_290 che rappresenta il doppio oscuro di quell’esistenza felice. Il subconscio è inquietante, semplice, a tratti assurdo e surreale, fatto apparentemente di mostri che altro non sono se non la ridefinizione organica e oscura di tutto ciò che ci circonda. Di cinema si parla poco, se non di come abbia portato Lynch a considerarlo forma espressiva per la propria arte, con la possibilità di realizzare quadri in movimento, con tutte le infinite possibilità e varianti narrative unite ai limiti che una semplice immagine può dare. Opere che hanno solitamente un contesto, apparentemente confuso, certo, ma pur sempre di un mondo esistente. Figure che mescolano l’organico con il sogno, la scomposizione corporea con l’aspazialità di ambienti opprimenti, e soprattutto l’inesauribile necessità di lavorare ininterrottamente la materia. Che siano le viscere di un pesce, la mano immersa nel colore a tempera e spalmato sulla tela, fili di ferro intrecciati in corsivo, soldatini in plastica o semplice ovatta unita dalla colla. Tutto è materia sensibile come poteva essere per Bacon, ma questa materia così fisica dà sostanza a quel mondo interiore e oscuro fatto di sogni che possono essere incubi, ma rimangono principalmente sogni inconsci del reale. Frasi semplici e stupide, intrise di un’inspiegabile ironia, che parlano dell’oscurità che noi stessi riusciamo a scandagliare solo a tratti quando ci osserviamo. David Lynch: The Art Life riesce in questo intento: non spiega l’arte di Lynch ma lascia che sia essa a mostrarsi attraverso i racconti del suo protagonista e le sue azioni sulla materia. Il suo punto è proprio nel non darsi un punto di arrivo: inizia come finisce, in medias res sostanzialmente, seguendo solo vagamente una cronologia degli eventi legati alla vita di Lynch, ma le sue opere si affastellano una sull’altra, come le suggestioni oniriche che esse scuotono, lasciando intuire che è proprio questa la natura di una vita d’arte.

David Lynch: The Art Life [id., USA 2016] REGIA Jon Nguyen, Rick Barnes, Olivia Neergaard-Holm.
SOGGETTO Jon Nguyen, Rick Barnes, Olivia Neergaard-Holm. FOTOGRAFIA Jason Scheunemann. MUSICHE Jonatan Bengta.
Documentario, durata 88 minuti.

David Lynch: The Art Life
3 5 60%

2 Comments

  1. Moschio says:

    Film molto interessante sopratutto per comprendere un artista che ha ancora molto da dire, a tratti un po’ noioso ma ci sta.

  2. Volfgango says:

    Un doc decisamente superfluo! Ma forse l’unico modo per parlare di Lynch… pensate se fra un po’ di anni fanno un film sulla sua vita, che orrore :-O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly