adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Rachel sta per sposarsi (2008)

sabato 1 Luglio, 2017 | di Luca Giagnorio
Rachel sta per sposarsi (2008)
Film History
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE FRATELLI COLTELLI
Due sorelle della stessa famiglia
“Le ricadute fanno inevitabilmente parte del processo di guarigione. E in quelle vado davvero forte”. Mai dichiarazione fu più sincera per la giovane, instabile e problematica Kym – un passato da tossicodipendente finito in tragedia familiare causando la morte del fratellino Ethan – in libera uscita dalla clinica di recupero per partecipare al matrimonio della sorella maggiore Rachel.

Il suo arrivo nella casa paterna sconvolge l’apparente calma del lieto evento, facendo riaffiorare tensioni mai sopite. Kym cerca di riallacciare i rapporti interrotti con i propri cari, ma al peso del doloroso passato ogni membro della famiglia ha reagito in modo diverso: il padre sviluppando una forma di eccessiva protezione e accondiscendenza nei confronti della fragile figlia; la madre nascondendo astio e sofferenza dietro una freddezza gentile, piena di distacco e formalità;mediacritica_rachel_sta_per_sposarsi_290 Rachel in bilico tra l’affetto per la sorella e il rancore profondo per l’incidente del fratellino, di cui la ritiene responsabile, e per le attenzioni che Kym ha ricevuto dai genitori e che a lei invece sono sempre state negate. A margine dei rapporti familiari, il cuore del film, scorre l’America quotidiana della provincia benestante: il calore della famiglia afroamericana dello sposo, i preparativi per una cerimonia di nozze in stile indiano – kitsch, va da sé – nella grande casa tra i boschi del Connecticut, la presenza partecipe della musica (non una novità nel cinema di Jonathan Demme) suonata direttamente in scena. L’aspetto più interessante del film è la relazione tra Rachel e Kym, il loro legame profondo e contraddittorio: due persone che si vogliono troppo bene per dirsi tutto e quindi non possono fare altro che ferirsi, quando tutti i sentimenti mai espressi, i sensi di colpa e la rabbia di Kym, le insicurezze della più matura Rachel, riaffiorano impetuosamente senza più freni e frasi di circostanza. La sorella maggiore non ha mai perdonato alla minore gli anni e gli eccessi della tossicodipendenza, mentre Kym – lucida, ma ancora instabile – non sopporta più il ruolo da “pecora nera” della famiglia e, pur schiacciata da un senso di colpa che le consente di vivere, ma non di dimenticare, reclama una rinnovata fiducia che però non dimostra fino in fondo di meritare. La regia di Demme asseconda l’irrequietezza della sua protagonista (una convincente Anne Hathaway) attraverso la mobilità della macchina a mano, e segue il ritmo emotivo della storia, lasciando spazio all’improvvisazione, quasi attendendo il susseguirsi irregolare dei momenti di calma e di tempesta, come fossero note di una partitura musicale suonata dalla vita che l’occhio della cinepresa deve solo catturare.

Rachel sta per sposarsi [Rachel Getting Married, USA 2008] REGIA Jonathan Demme.
CAST Anne Hathaway, Rosemarie DeWitt, Debra Winger, Mather Zickel.
SCENEGGIATURA Jenny Lumet. FOTOGRAFIA Declan Quinn. MUSICHE Donald Harrison Jr., Zafer Tawil.
Drammatico, durata 113 minuti.

Rachel sta per sposarsi (2008)
2.8 14 55.71%

2 Comments

  1. Dory says:

    L’apparente distacco registico di Demme penso sia il vero punto di forza del film; dà un’ottica particolare alla vicenda e ai sentimenti raccontati.Credo sia un film perlopiù di regia

    • Luca says:

      Concordo con te Dory. Credo che la regia di Demme sia fondamentale per la riuscita del film. Un approccio più emotivo, “a là Dolan” per intederci, ne avrebbe messo più in evidenza le fragilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly