adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Joseph Campbell e il potere del mito (1988)

sabato 15 luglio, 2017 | di Erasmo De Meo
Joseph Campbell e il potere del mito (1988)
Festival
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

36° Premio Sergio Amidei, 13 – 19 luglio 2017, Gorizia

SPECIALE PREMIO AMIDEI
Il mito senza (con)fine
Quando si parla di mito si parla di qualcosa di profondamente antico e allo stesso tempo profondamente interiore, e quindi presente, vivo. Joseph Campbell fu una di quelle menti illuminate e illuminanti, capace di riattualizzare qualcosa di apparentemente sommerso.

Con i suoi numerosi libri dal linguaggio accessibile anche ai non esperti, e per il suo legame con Star Wars, di cui era grande estimatore, Campbell si guadagnò la notorietà che meritava. La sua passione e la sua lucidità intellettuale conquistarono il grande pubblico con Joseph Campbell and the Power of Myth, mediacritica_joseph_campbell_e_il_potere_del_mito_290una serie televisiva che andò in onda sulla PBS nell’estate del 1988 in sei puntate, ciascuna da un’ora circa, sotto forma di una lunga intervista del giornalista Bill Moyers al grande mitologo. La serie prese le mosse da The Hero with a Thousand Faces, opera di Campbell edita nel 1949, ma ancora fondamentale a distanza di decenni. Applicando il concetto junghiano di figura archetipica agli eroi presenti in ogni cultura, Campbell mostrò quanto essi siano riconducibili a modelli comuni, non tanto per un’origine storica o culturale condivisa, bensì perché espressione dell’inconscio umano. Mitologia comparata quindi, ma molto di più, perché grazie alla facilità di similitudine di Campbell e alla sincera fascinazione e curiosità di Moyers ogni concetto, ogni scoperta, ogni passo avanti compiuto nella conversazione viene riferito all’oggi, alla percezione moderna dell’eroe, a chi lo diventa e perché e a chi, individuando i propri eroi, costruisce una personale mitologia. Ogni confine tra le discipline svanisce, psicologia, scienza, informatica, economia, cinema, sociologia, arti figurative, si mescolano con una naturalezza che non può non suggerire come il mito sia la rappresentazione più completa di una società e del suo tempo condensando tutto ciò che l’uomo fa, pensa ed è. La serie per molti fu una porta spalancata su una rete di connessioni mai sospettate, un invito a vivere con profondità e con maggiore coscienza il rapporto col proprio io. Ne vien fuori un quadro della spiritualità totalmente moderno, che intreccia individuo e comunità in uno scambio costante di simboli e significati dove al bisogno di risposte del primo corrisponde un’elaborazione della seconda sotto forma di “narrazioni” collettive e condivise. Campbell già a fine anni Ottanta parlava di religione come software: chissà cosa avrebbe pensato di internet, oggi che la rete è forse la tessitrice dell’attuale racconto, la narratrice del focolare, la grande madre alla base di ogni mitologia. Moyers ammetterà poi di essere stato profondamente segnato da quelle conversazioni e di aver scoperto, in comune ad ogni passato e futuro spettatore, una ricchezza del tutto umana e per questo fragile e preziosissima.

Joseph Campbell e il potere del mito [Joseph Campbell and the Power of Myth, USA 1988]
FOTOGRAFIA John Robinson. MONTAGGIO Leonard Feinstein, Girish Bhargava, Bill Moyers. MUSICHE Richard Peaslee.
Documentario, durata 360 minuti (6 episodi).

Joseph Campbell e il potere del mito (1988)
3.5 2 70%

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly