adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

120 battiti al minuto

sabato 7 ottobre, 2017 | di Edoardo Peretti
120 battiti al minuto
In sala
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Furia
120 battiti al minuto, terzo film da regista di Robin Campillo, trova la sua linfa vitale nei contrasti: è come se i vari toni e i differenti approcci che lo caratterizzano fossero forze opposte che, scontrandosi, si annullano a vicenda ottenendo la giusta sintesi.

Non ci sono solo banalmente il pubblico e il privato; la testimonianza politica e storica convive con il melodramma gay, talvolta accentuato, e l’interiorità individuale con il senso d’appartenenza collettiva. Ci sono, inoltre, momenti fittamente parlati e momenti in cui l’immagine è autosufficiente, mediacritica_120_battiti_al_minuto_290c’è una componente realista e ci sono inserti visionari quasi metafisici, così come momenti quasi da cinema-verità lasciano spazio a frammenti di regia, per così dire, più evidente e accattivante. Inoltre rabbia e amore si compenetrano a vicenda, così come la disperazione e la speranza, la forza e la debolezza, la paura e l’orgoglio. Sintetizzando, la vita e la morte, l’Eros e lo Thanatos. Insomma, raccontando l’esperienza da lui vissuta nei primi anni ’90 nell’Act Up parigino (sintetizzando: un movimento nato negli Stati Uniti nel 1987 che aveva l’obiettivo di far aprire gli occhi sulla condizione dei malati di AIDS e sull’esistenza dell’epidemia anche con manifestazioni e attività plateali e radicali), Campillo cerca da un lato di riassumere il senso di quella stagione offrendo pure un modello politico di rivalsa e di lotta valido anche per la contemporaneità, e dall’altro di realizzare un affresco completo sotto ogni punto di vista della condizione, anche quella più intima, dei singoli personaggi, compresi i comportamenti più sofferti, i più eccessivi e quelli più ingenui. Tutti in qualche modo motivati dal furore, che sia quello dovuto alla rabbia e alla paura o che sia quello nato dalla disperata voglia di vivere e amare. Le sintesi che i contrasti e le forze opposte creano scontrandosi, come accennavamo all’inizio, sono proprio queste: la potenza e la furia, simboleggiate narrativamente dalle sequenze di sesso esplicito e stilisticamente dalle studiate e improvvise esplosioni di varie tendenze della musica elettronica. 120 battiti al minuto è un film potente: lo è in ogni attimo, negli scoppi della passione erotica come nei momenti fittamente parlati che raccontano le lunghe assemblee del movimento. È un film che trasmette quasi in ogni istante un senso di furia, positiva o negativa a seconda dei casi. Poco importa quindi che ci siano scene e sequenze che se fossimo ragionieri troveremmo meno utili, centrate e necessarie di altre, perchè nel complesso tutto torna, tutto frastorna lo spettatore e tutto acquisisce un senso. Gran bel finale. Gran Prix a Cannes 2017 e preoccupante divieto nelle sale italiane ai minori di 14 anni.

120 battiti al minuto [120 battements par minute, Francia 2017] REGIA Robin Campillo.
CAST Nahuel Pérez Biscayart, Arnaud Valois, Antoine Reinartz, Adèle Haenel.
SCENEGGIATURA Robin Campillo. FOTOGRAFIA Jeanne Lapoirie. MUSICHE Arnaud Rebotini.
Drammatico, durata 140 minuti.

120 battiti al minuto
3.29 7 65.71%

2 Comments

  1. DoubleP says:

    Bello, molto intenso. Piaccia o non piaccia, un film da vedere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly