adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Il mio Godard

sabato 4 novembre, 2017 | di Andrea Moschioni Fioretti
Il mio Godard
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Il borghese annoiato
Per chi come il sottoscritto non ha mai particolarmente amato il cinema di Godard, pur individuandone l’importanza storica – ho sempre preferito l’ambiguità e il grottesco di Chabrol –, vedere Il mio Godard è un’esperienza divertente e allo stesso tempo edificante.

Hazanavicius dipinge un ritratto ironico e in alcuni momenti spassoso del regista franco-svizzero, scardinando alcuni assiomi per i quali Godard debba per forza essere considerato un genio. Come già detto, si riconosce l’importanza storica dei suoi lavori ma spesso si soprassiede sulla sua figura prepotentemente autocompiaciuta e strafottente nei confronti di tutto. Un certo snobismo mediacritica_il_mio_godard_290jpgautoriale di molta intelligentia di ieri e di oggi da superare. Il racconto, diviso in capitoli che descrivono perlopiù l’umore del momento, mescola rimandi allo slapstick − le tante cadute con relativa rottura degli occhiali di Godard − a piacevoli sequenze metacinematografiche con tanto di sguardo in macchina, ironiche su ciò che stiamo vedendo (come quella sul senso di girare scene di nudo al cinema). Non tutto funziona, soprattutto la caratterizzazione dei personaggi secondari e gli stereotipi della vita intellettuale, ma comunque si entra in empatia con la vicenda facilmente. Raccontando la storia d’amore tra Jean-Luc e Anne Wiazemsky (recentemente scomparsa), Il mio Godard ci restituisce anche uno spaccato su un periodo storico ben delineato, quel ’68 mitizzato e ancora poco “digerito”. Un idealismo di base che sembra oggi lontanissimo, ma che se guardato da più lati ha posto le basi per gli anni a venire, confusi e assurdi come alcune frasi pronunciate da Godard stesso. Una commedia sì ma con numerosi spunti di analisi. Una messa in scena che sfrutta l’uso del colore e della luce per riportarci in un passato prossimo in cui il cinema “stava per morire”, ma sapeva ancora sorprendere e scuotere le platee. Il regista scocciato diventa così l’emblema di un certo modo di vivere e di una categoria ancora attuale: il borghese annoiato che si illude di poter scendere tra la gente per fare la rivoluzione, ma in realtà vive in un mondo irreale e basato sul proprio status elitario. Oggi è così la maggior parte del popolo di “sinistra”, soprattutto nel nostro Paese che fatica a raccontarlo nel suo cinema. Non è una dissacrazione di un mito o una denigrazione fine a se stessa come alcuni hanno detto: Hazanavicius ha cercato di umanizzare il cineasta attraverso le parole e lo sguardo della sua giovane moglie che come gli studenti delle assemblee sessantottine non lo comprendono. Forse neanche noi l’abbiamo mai veramente capito?

Il mio Godard [Le Redoutable, Francia 2017] REGIA Michel Hazanavicius.
CAST Louis Garrel, Stacy Martin, Bérénice Bejo, Micha Lescot, Grégory Gadebois.
SCENEGGIATURA Michel Hazanavicius. FOTOGRAFIA Guillame Schiffman. MONTAGGIO Anne-Sophie Bion.
Biografico/Commedia, durata 109 minuti.

Il mio Godard
3.25 4 65%

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly