adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

I maghi del terrore (1963)

sabato 11 novembre, 2017 | di Edoardo Peretti
I maghi del terrore (1963)
Speciale Duellanti
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

I tre moschettieri
Nelle ricostruzioni storiografiche più radicate l’horror declinato in commedia e con vari livelli di autoparodia viene considerato un filone esploso perlopiù negli anni ’80, con i vari Landis e Dante e con opere chiaramente giocose come Creepshow o Ai confini della realtà, e continuato nei decenni successivi prima con il postmoderno alla Scream e poi con il proliferare nella contemporaneità di film quasi dichiaratamente disillusi sulle possibilità di fare davvero paura come Quella casa nel bosco.

In realtà il connubio horror-commedia e il ribaltamento quasi parodico di schemi e stilemi sono vecchi come il cinema di paura, e spesso sono stati attuati dagli stessi registi. Già nel 1932 James Whale aveva scherzato in maniera raffinata sulle atmosfere alla Frankenstein con il delizioso The Old Dark House, mediacritica_i_maghi_del_terrore_290mentre nel 1963 il ciclo dedicato da Roger Corman a Edgar Allan Poe ha avuto un capitolo dedicato più alla risata che alla paura con I maghi del terrore. Il film è tratto dal celebre poema dello scrittore statunitense, adattato da Richard Matheson, e rispetta molte delle coordinate viste nei film realizzati in quel periodo dall’artigiano autore: atmosfere gotiche in technicolor, luoghi tipici come castelli imponenti e impolverati, la chiara impostazione letteraria e la capacità artigianale di saper creare inquietudine e atmosfera dal minimo indispensabile, puntando soprattutto sull’esaltazione delle scenografie e degli ambienti. Tutto questo è presente ne I maghi del terrore, ma è anche ribaltato, come fosse un divertissement. Il duello tra Scarabus (Boris Karloff) e Craven (Vincent Price) si svolge perlopiù con l’arma dei dialoghi tinti di un humour molto british, intervallati da momenti in cui le magie e i trucchi dei due protagonisti hanno conseguenze quasi slapstick, con il malcapitato Bedlo (Peter Lorre) come vittima preferita. Dei tre protagonisti vengono sottolineate le caratteristiche meno nobili e più veraci (l’affetto verso l’alcool di Bedlo, per esempio, o la fifa che talvolta emerge in Craven), esaltate dalla magnifica mimica facciale dei tre attori. Price, Lorre e Karloff – senza dimenticare un già efficace Jack Nicholson nel ruolo dello sciocco e spaesato figlio di Bedlo – vengono infatti lasciati a briglia sciolta, e di certo non fanno pentire il regista. La loro intesa è perfetta, lo scambio dei dialoghi in molti momenti pare avere la stessa forza di uno scambio di battute in una partita del grande slam, così come, se presi singolarmente, funzionano il loro istrionismo e molte delle loro espressioni facciali. Buona parte del merito della riuscita del film va quindi ai tre magnifici protagonisti, nonostante sarebbe riduttivo dimenticarsi di Corman, allora nel periodo della sua carriera che lo avrebbe consegnato alla storia del cinema, fosse anche solo per la sua capacità di dirigere gli attori.

I maghi del terrore [The Raven, USA 1963] REGIA Roger Corman.
CAST Vincent Price, Peter Lorre, Boris Karloff, Jack Nicholson, Olive Sturgess.
SCENEGGIATURA Richard Matheson (tratta dal racconto Il Corvo di Edgar Allan Poe). FOTOGRAFIA Floyd Crosby. MUSICHE Les Baxter.
Horror/Commedia, durata 86 minuti.

I maghi del terrore (1963)
3.5 4 70%

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly