adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

L’uomo sul treno – The Commuter

sabato 27 Gennaio, 2018 | di Massimo Padoin
L’uomo sul treno – The Commuter
In sala
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

Intrighi in carrozza
Sembra un gioco all’inizio troppo bello per essere vero, ma c’è quella sensazione che quella situazione tanto casuale non sia. Micheal, sessant’anni e una vita nella norma per chi fa parte della working class media statunitense con mutuo e un figlio in procinto di andare al college, un giorno come tanti arrivato a lavoro scopre di non rientrare più nei piani dell’agenzia di cui è dipendente.

Senza il coraggio di avvisare la moglie, a fine giornata si dirige verso la stazione per prendere il treno che come tutte le altre volte lo porta a casa. Lì incontra una donna che gli offre 25.000 dollari subito e altri 75.000 se farà una cosa per lei prima della fine della corsa: trovare un passeggero misterioso con una borsa. Pochi indizi ma sufficienti per un ex poliziotto come Michael, mediacritica_l_uomo_sul_treno_290che – inizialmente incredulo – dopo aver trovato la prima parte del denaro si convince che tutto è vero, e che i 100.000 dollari rappresenterebbero un bel paracadute per la sua situazione. L’uomo sul treno inizia appunto come fosse un lungo e strano indovinello, giocando con lo spettatore e seminando indizi in una caccia all’uomo contro il tempo, tanto che la prima metà della pellicola diverte e intrattiene doverosamente; il problema sorge quando però Micheal intuisce che la situazione è ben più pericolosa di quanto potesse sembrare. Viene a sapere che la sua famiglia è nelle mani di misteriosi individui, all’interno del treno compare un cadavere, la situazione di conseguenza precipita velocemente in un vorticoso susseguirsi di eventi drammatici. The Commuter cambia forma, quella che era un thriller accetta il tono adrenalinico dell’action, incurante del fatto che spesso e volentieri questa scelta appaia fin troppo forzata. A partire dalla regia di Jaume Collet-Serra, che a tutti i costi vuole l’ipertrofia visiva, con carrellate all’interno di vagoni o che attraversano i contrassegni dei biglietti dei passeggeri. Molto semplicemente il film si dimentica di cercare il dinamismo all’interno della narrazione a favore di scazzottate ed esplosioni superflue e fuori tema. L’uomo sul treno cerca sì, nobilmente, d’inserire le ossessioni e le paure dell’America post-crisi finanziaria ai tempi del terrorismo islamico, raccontando di un individualismo sempre più accentuato e una cultura del sospetto nei confronti del prossimo e dei poteri forti, ma lo fa con retorica e tutto sommato marginalmente alla vicenda. The Commuter in definitiva parte con delle buone premesse per essere una pellicola d’intrattenimento, che dalla sua avrebbe diverse frecce al suo arco per raccontare alcune fissazioni e le ansie della classe media occidentale, ma s’incaponisce nel voler stupire lo spettatore, nel modo sbagliato e più superficiale, in una forzata corsa ipercinetica.

L’uomo sul treno – The Commuter [The Commuter, USA/Francia/Gran Bretagna 2017] REGIA Jaume Collet-Serra.
CAST Liam Neeson, Vera Farmiga, Patrick Wilson, Sam Neill, Jonathan Banks.
SCENEGGIATURA Byron Willinger, Philip de Blasi. FOTOGRAFIA Paul Cameron. MUSICHE Roque Baños.
Thriller/Azione, durata 104 minuti.

One Comment

  1. Gama says:

    Mi incuriosisce molto il fatto che Liam Neeson e Collet-Serra girino spesso film assieme. Però questo è quello che mi è piaciuto meno di tutti, un film davvero assurdo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly