adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Doppio amore

sabato 21 aprile, 2018 | di Juri Saitta
Doppio amore
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Ozon e il cinema del doppio deformante
Chloé è una venticinquenne che per alcuni dolori psicosomatici decide di andare da Paul Mayer, uno psichiatra giovane e affascinante con il quale comincerà presto una relazione sentimentale che porterà all’interruzione della terapia e alla convivenza tra i due. Una situazione che entrerà in crisi quando la giovane donna scoprirà che il compagno ha un fratello gemello del quale non le ha mai parlato.

È piuttosto noto che quella di François Ozon è una filmografia che vive in buona parte di citazioni cinefile, spesso portate avanti in modo al tempo stesso fedele e creativo rispetto ai riferimenti originali, in quello che si può definire come un cinema del “doppio deformante”, che gioca a farsi copia imperfetta di altri stili e di altri registi.mediacritica_doppio_amore_290 Una peculiarità, quella dell’autore transalpino, che la sua ultima fatica Doppio amore sembra al contempo metaforizzare e confermare. Qui, infatti, il cineasta basa quasi tutta la sua opera sul doppio, tanto tramite un racconto thrilling incentrato su due fratelli gemelli, quanto attraverso una messa in scena che insiste sullo sdoppiamento dell’immagine ricorrendo frequentemente a specchi, split-screen e oggetti simili o identici posti gli uni vicini agli altri. Scelte che, alla luce della filmografia “ozoniana”, possono essere appunto interpretate come dei simboli autoriflessivi di un cinema che ha fatto del “doppio creativo” una sua cifra stilistica riconoscibile. E, in fondo, anche il lavoro in questione è ricco di citazioni e riferimenti, in particolar modo alle opere di Polanski e De Palma e, più in generale, a un certo “thriller d’autore”, di cui però Ozon vuol fare soprattutto una parodia. Infatti, se da un lato il film sembra affrontare tramite le maglie del proprio genere di riferimento problematiche come il potere, il desiderio sessuale e il confine tra verità e menzogna e sogno e realtà − apparendo per questo un lavoro complesso e stratificato −, dall’altro è evidente che ci troviamo di fronte a un’opera che non si prende mai sul serio tra colpi di scena assurdi e scelte di regia di palese cattivo gusto (la cinepresa che entra nella vagina della protagonista), in cui anche i punti tematici prima citati risultano solo delle false piste tese a disorientare lo spettatore e a prendere per i fondelli una certa autorialità.
Tutto questo in un’operazione a tratti intrigante e interessante, che pecca però di una certa ridondanza nella raffigurazione del doppio e nell’insistenza dei momenti trash, rischiando così di non essere tanto e solo il riflesso deformante e satirico del “thriller d’autore”, ma, più semplicemente, un film un po’ sterile e fastidioso.

Doppio amore [L’Amant double, Francia 2017] REGIA François Ozon.
CAST Marine Vacth, Jérémie Renier, Jacqueline Bisset, Myriam Boyer, Dominique Reymond.
SCENEGGIATURA François Ozon (tratto dal racconto Lives of the Twins di Joyce Carol Oates). FOTOGRAFIA Manu Dacosse. MUSICHE Philippe Rombi.
Thriller, durata 107 minuti.

Doppio amore
2.3 3 46.67%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly