adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

A Beautiful Day

sabato 5 maggio, 2018 | di Luca Giagnorio
A Beautiful Day
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Il codice etico della violenza
Una voce infantile che conta alla rovescia, un respiro affannoso, un sacchetto di plastica, chiuso intorno a un volto maschile, che si dilata e si accartoccia seguendo i movimenti di una bocca invisibile.

L’inizio di A Beautiful Day – You Were Never Really Here è già una precisa dichiarazione d’intenti: catturare lo spettatore creando una claustrofobica simbiosi con il protagonista Joe, un veterano di guerra tormentato dagli orrori bellici e da un’infanzia di abusi e violenze, che sopravvive, in un’esistenza scandita da un tentativo di suicidio dopo l’altro, declinando la sua disperazione e la sua brutalità animalesca nel tentativo di salvare ragazze minorenni costrette a prostituirsi.mediacritica_a_beautiful_day_290
Il folgorante incipit precipita chi guarda in un noir cupissimo e sanguinolento, con una regia che si incolla al suo protagonista e ne viviseziona sguardi, ansimi e cicatrici. Accompagnato da una colonna sonora eterogenea e di grande impatto – curata da Jonny Greenwood, chitarrista dei Radiohead e compositore di diverse colonne sonore – il montaggio serrato in cui dominano dettagli e particolari, raramente inquadrature d’insieme, impone al film un ritmo martellante, che però con il passare dei minuti diventa un limite, quando le scene violente si accumulano, gli eventi precipitano e la trama sconta alcune svolte narrative poco verosimili.
La regista Lynne Ramsay (…e ora parliamo di Kevin) non ha paura di rischiare compiendo scelte espressive molto nette, ma non padroneggia fino in fondo una storia che sul finale perde intensità – nonostante l’escalation di sangue suggerisca il contrario – tra alcuni momenti stilisticamente potenti ma un po’ fini a se stessi (il “suicidio” di Joe nel lago) e altri in cui la crudezza delle immagini si mescola a simbolismi di maniera.
Joe è il magnete attorno al quale ruota tutto il film, grazie al carisma e all’espressività del suo interprete: l’eclettico Joaquin Phoenix (premiato come miglior attore a Cannes), appesantito e trasandato, dà corpo a un uomo alla deriva che dalla violenza (vista e subita) non vorrebbe fare altro che scappare, ma solo nella violenza ritrova sé stesso e conquista una breve tregua dai suoi incubi. Forse sarebbe stato auspicabile approfondire maggiormente l’interiorità di Joe (il rapporto con la madre, gli incubi legati all’infanzia e all’esperienza da soldato), che viene soffocata progressivamente dall’accelerazione narrativa con escalation di sangue e violenza, quando invece avrebbe avuto bisogno di un po’ di respiro.

A Beautiful Day – You Were Never Really Here [You Were Never Really Here, Gran Bretagna 2017] REGIA Lynne Ramsay.
CAST Joaquin Phoenix, John Doman, Judith Roberts, Ekaterina Samsonov.
SCENEGGIATURA Lynne Ramsay (tratta dall’omonimo romanzo di Jonathan Ames). FOTOGRAFIA Thomas Townend. MUSICHE Jonny Greenwood.
Drammatico / Thriller, durata 95 minuti.

A Beautiful Day
2.7 11 54.55%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly