adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Roma città libera (1948)

sabato 30 giugno, 2018 | di Francesco Grieco
Roma città libera (1948)
Cinema Ritrovato
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Il Cinema Ritrovato 2018, Bologna, 23 giugno – 1 luglio 2018

Come i pini di Roma, la vita non li spezza
Tutto in una notte. Un ladro spiritoso e disincantato, un ragazzo che ha appena tentato il suicidio per una donna, una dattilografa diciassettenne che lavora troppo. S’incontrano per caso, nella Roma appena liberata del 1945, tra il tabarin Eldorado, un bar e una bisca clandestina (“Circolo di ricerche biopsichiche”).

Tra soldati americani e prostitute, mentre una collana di perle di dubbia provenienza passa di mano in mano – il MacGuffin del film –, i tre incrociano il loro destino con quello di altre figure bizzarre, tra cui spicca il pazzo smemorato, di rara eleganza, interpretato dal solito, impagabile, Vittorio De Sica. Il soggetto è di Ennio Flaiano, che compare in un ruolo secondario (è un semplice poliziotto), mediacritica_roma_citta_libera_290ma Roma città libera, delizioso film di Pagliero conosciuto in alternativa con il titolo La notte porta consiglio, è stato sceneggiato anche da due nomi fondamentali del cinema italiano degli anni d’oro, come Cesare Zavattini e Suso Cecchi D’Amico, agli inizi della sua lunga carriera. Pagliero, da attore passato alla regia (era l’ingegner Manfredi in Roma città aperta), assicura una perfetta direzione degli interpreti e, da grande conoscitore della natura umana, arricchisce i suoi personaggi con sfumature comportamentali di rara precisione e umanità.
Prima di trasferirsi in Francia per diventare “l’italiano di Saint-Germain-des-Prés”, l’amico di Sartre, gira questo film non abbastanza celebrato, che, nei toni dolceamari e nella capacità di fotografare un luogo e un momento storico ben preciso, s’impone come un anticipatore della grande stagione della commedia all’italiana. E se in film molto importanti per il cinema francese degli anni Cinquanta (Un homme marche dans la ville (1950), dramma passionale con echi del realismo poetico di Carné; Les amants de Brasmort (1951), che ha quasi il gusto per le atmosfere “acquatiche” d’un Grémillon), l’attenzione al mondo del lavoro da parte di Pagliero è evidente, la Roma de La notte porta consiglio pullula di sfaccendati, disonesti, perdigiorno, e c’è pure chi – il ladro a cui Nando Bruno regala la sua corporeità ingombrante – si vanta di non aver mai lavorato in vita sua.
Con i grandi noir coevi del cinema americano il film ha in comune, oltre alla fotografia ombrosa dell’ottimo Aldo Tonti (suo anche quel grande film “nero” che è il viscontiano Ossessione), un personaggio di “dark lady”, la donna divisa tra tre uomini, l’immagine della quale si riflette nelle tre ante di uno specchio. Come dimostra in seguito, nella sottovalutata trasposizione pirandelliana Vestire gli ignudi (1954), Pagliero, di solito poco avvezzo agli inutili virtuosismi, è un regista a cui non manca né il gusto del dettaglio, né le improvvise impennate stilistiche, che infuocano di sentimenti forti i fotogrammi dei suoi film. Pagliero regista libero.

Roma città libera [Italia 1948] REGIA Marcello Pagliero.
CAST Nando Bruno, Valentina Cortese, Andrea Checchi, Vittorio De Sica, Ennio Flaiano.
SCENEGGIATURA Ennio Flaiano, Suso Cecchi D’Amico, Cesare Zavattini, Marcello Pagliero, Luigi Filippo D’Amico. FOTOGRAFIA Aldo Tonti. MUSICHE Nino Rota.
Commedia, durata 81 minuti.

Roma città libera (1948)
3.5 4 70%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly