adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

L’odio esplode a Dallas (1962)

sabato 29 settembre, 2018 | di Juri Saitta
L’odio esplode a Dallas (1962)
Black America
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

BLACK AMERICA
La modernità di Roger Corman
Produttore e regista indipendente e prolifico, Roger Corman è sempre stato un cineasta al passo − e a volte in anticipo − con i tempi, tanto nei temi quanto nel linguaggio, come dimostrano le sue pellicole sulla ribellione giovanile (I selvaggi, Il serpente di fuoco) e il suo più o meno diretto contributo alla formazione della New Hollywood.

Conferma tutto ciò L’odio esplode a Dallas, opera del 1962 incentrata sulle tensioni razziali e sulle battaglie per i diritti civili di quegli anni. Il film racconta la vicenda di Adam Cramer, un uomo appartenente a un’organizzazione razzista che giunge in una cittadina del sud degli Stati Uniti dove sta per essere eseguita una legge sull’integrazione tra bianchi e neri, a cominciare dalla scuola, che vedrà appunto il formarsi di classi miste.mediacritica_l_odio_esplode_a_dallas_290 Il protagonista inciterà gli abitanti a ribellarsi e li spingerà ad azioni violente contro gli afroamericani, creando un’escalation di eventi che sfuggiranno presto di mano.
Anche se molto ancorata agli avvenimenti e al climax della propria epoca, la pellicola in questione risulta in realtà attuale ancora oggi, non solo perché i conflitti razziali sono tuttora al centro della cronaca statunitense ma anche in quanto qui si coniuga il tema della xenofobia verso gli afroamericani con quello del populismo di destra, tema al centro della politica odierna.
Infatti, Adam Craver – come alcuni attuali leader europei e internazionali – è una persona scaltra, cinica e a tratti carismatica che riesce a ottenere il consenso dei cittadini pronunciando discorsi che puntano ai loro pregiudizi e alle loro paure, insinuando falsità infamanti sugli avversari e sfruttando a suo favore qualsiasi avvenimento, come il proprio arresto o il presunto stupro di una ragazza. Elementi che vengono mostrati in modo diretto e conciso attraverso un racconto ellittico e una regia al tempo stesso serrata e creativa, pronta ad accentuare la forza drammatica di alcune sequenze tramite il taglio particolare di determinate riprese e di determinati nodi di montaggio, come dimostra l’intensa scena della “marcia” degli studenti afroamericani verso la loro nuova scuola.
Uno stile che coniuga quindi il massimo della sintesi con il massimo della drammaticità, in quella che è una caratteristica tipica del cinema di Corman e di altri b-movies, che nei casi migliori sfruttano il poco tempo e le scarse risorse economiche a disposizione in modo contemporaneamente originale e incisivo.
Ed è anche per tali modalità espressive, oltre che per i suoi contenuti, che un’opera come questa risulta ancora oggi moderna ed efficace, attuale e pregnante.

L’odio esplode a Dallas [The Intruder, USA 1962] REGIA Roger Corman.
CAST William Shatner, Frank Maxwell, Beverly Lunsford, Robert Emhardt, Leo Gordon.
SCENEGGIATURA Charles Beaumont (tratta dal suo romanzo omonimo). FOTOGRAFIA Taylor Byars. MUSICHE Herman Stein.
Drammatico, durata 82 minuti.

L’odio esplode a Dallas (1962)
4 1 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly