adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Vampyr – Il vampiro (1932)

sabato 27 ottobre, 2018 | di Gabriele Baldaccini
Vampyr – Il vampiro (1932)
Sounds good
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SOUNDS GOOD 
Il cadavere dietro la porta
Carl Theodor Dreyer sosteneva che se immaginassimo di essere seduti in una stanza qualsiasi di un’abitazione qualsiasi e qualcuno, all’improvviso, ci dicesse che dietro una delle porte di quella stessa stanza si trova un cadavere, l’ambiente circostante si modificherebbe all’istante. Ogni cosa apparirebbe dunque da una differente prospettiva: la luce, l’atmosfera, gli oggetti. Questo accadrebbe perché noi − una volta venuti a conoscenza di quella terrificante notizia − saremmo cambiati e di conseguenza tutto quello che percepivamo in un certo modo avrebbe a sua volta modificato la propria forma.

Il lavoro effettuato sul sonoro dal regista danese in Vampyr tiene dunque particolarmente presente questo tipo di osservazione e cerca di fare il possibile perché ogni dettaglio risulti utile alla dimostrazione di questa specie di teorema. mediacritica_vampyr_290Si sa, d’altronde, che in un film dell’orrore la nostra paura e il nostro inconscio tribolano mediamente molto di più che in un film di altro genere. E allora ecco che Dreyer, conoscendo bene la questione, agisce su due piani: da una parte rende le voci e i dialoghi qualcosa di astratto e di estremamente schematico; sembra infatti di assistere ogni volta a conversazioni provenienti direttamente dall’aldilà. Vero è che potrebbe stare alla base di questa impostazione la necessità di rendere molto più pratico l’uso della sceneggiatura (il film fu infatti girato contemporaneamente in tre lingue diverse), ma c’è senza dubbio un aspetto funzionale ed è appunto quello di creare un’atmosfera la più rarefatta possibile. Sull’altro piano c’è invece un attentissimo dosaggio nella scelta dei suoni da amplificare: sono tutti legati a gesti emblematici, che hanno il compito o di dilatare il senso di angoscia (si pensi a quello limpido e netto del trapano che prepara i fori per fissare il coperchio della bara di Allan Gray) o di rendere sinistro ciò che non dovrebbe, a cose normali, esserlo (il suono di un banjo e la sua cessazione improvvisa). Ecco dunque che tra dialoghi e suoni si crea una fitta rete che imprigiona lo spettatore in un terribile incubo a occhi aperti, ma soprattutto gli fa porre − a mente fredda − le domande fatidiche: il film che ho appena visto, sarebbe stato lo stesso senza quell’uso particolare del sonoro? Alcuni mormorii e cigolii erano effettivamente presenti nel film o provenivano da uno spazio extradiegetico? Dietro la porta di quella stanza, c’era poi veramente un cadavere?

Vampyr – Il vampiro [Vampyr – Der Traum des Allan Grey, Francia/Germania 1932] REGIA Carl Theodor Dreyer.
CAST Julian West, Maurice Schutz, Rena Mandel, Sybille Schmitz, Jan Hieronimko, Henriette Gérard, Albert Bras.
SCENEGGIATURA Christen Jul, Carl Theodor Dreyer (Tratto dai racconti di Sheridan Le Fanu). FOTOGRAFIA Rudolph Maté, Louis Née. MUSICHE Wolfgang Zeller.

Horror, durata 83 minuti (versione tedesca).

Vampyr – Il vampiro (1932)
5 2 100%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly