adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Red Family (2013)

sabato 24 novembre, 2018 | di Lisa Cecconi
Red Family (2013)
Another brick in the wall
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

ANOTHER BRICK IN THE WALL
Il giardino del vicino

Un guard rail, una ringhiera, un recinto di filo spinato. Red Family inizia con un triplice confine. Ma l’unico che conta davvero è quello attraversato dai protagonisti, quattro spie nordcoreane inviate in missione nella Corea del Sud. All’apparenza, una famiglia perfetta, soprattutto al confronto di quella rumorosa e problematica dei nuovi vicini di casa. In realtà, dietro le mura, si consuma l’esistenza di quattro individui costretti dalle pressioni del regime a convivere e uccidere in nome del Paese.

Scritto da Kim Ki-duk per la regia di Lee Ju-hyoung, Red Family torna a proporre un tema caro al cinema sudcoreano contemporaneo, da Secret Reunion di Hun-Jang a As One di Moon Hyun-sung: l’esigenza apparentemente irrealizzabile di una riconciliazione tra le due Coree. mediacritica_red_family_290Un messaggio affidato in modo esplicito ai figli adolescenti delle due famiglie, che finisce per estendersi a tutti i componenti. La struttura chiasmica del film sottolinea a più riprese opposizioni e parallelismi tra i due nuclei familiari, a partire dalla disposizione nei rispettivi spazi domestici. Se la famiglia sudcoreana condivide disordinatamente un divano semi-circolare, il capo in comando delle spie redarguisce dalla poltrona i tre compagni a rapporto. Mentre i vicini si esibiscono in continue liti in giardino, i nordcoreani assistono dal balcone al palcoscenico delle vite degli altri, fino a realizzare che ciò che li tormenta è l’inautenticità delle proprie.
Il concetto di messa in scena è ripetutamente evocato, oltre che dal rapporto tra fuori e dietro le quinte, dal proliferare di fotografie e registrazioni nella duplice funzione di denuncia e finzione. Non manca peraltro l’autocitazione di Kim Ki-duk, con la proiezione al cinema del memorabile Poongsang, scritto dal regista sullo stesso tema. Ne risulta un film non privo di difetti, soprattutto nella mescolanza non sempre riuscita di registri narrativi e in alcune scelte didascaliche di rappresentazione. Per esempio, la progressiva mancanza di luminosità in corrispondenza al salire dei livelli gerarchici di spionaggio. Tuttavia, la prova del cast sopperisce alla caratterizzazione sommaria dei personaggi e, nel complesso, il film riesce a veicolare efficacemente il messaggio: quello di una sostanziale identità tra i due fronti, se non a livello politico, in quanto la critica a capitalismo è decisamente più blanda di quella al regime, almeno a livello umano. La famiglia sudcoreana non è esente da contraddizioni e violenza, così come la società che li circonda. Come a sottolineare che, pur in condizioni diverse, le pulsioni e le ambizioni dell’animo umano restano le stesse. E che, una volta innalzato un muro, non basta abbatterlo per tornare indietro.

Red Family [Bulg-eun gajog, Corea del Sud 2013] REGIA Lee Ju Hyoung.
CAST Kim Yumi, Park Soyoung, Son Byeongho, Jung Woo.
SCENEGGIATURA Kim Ki-duk. FOTOGRAFIA Lee Chunhee. MUSICHE Choi Inyoung.
Drammatico, durata 99 minuti.

Red Family (2013)
3 1 60%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly