adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Mandy

sabato 1 dicembre, 2018 | di Juri Saitta
Mandy
Torino Film Festival
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

36° Torino Film Festival, 23 novembre – 1 dicembre 2018, Torino

Tra misticismo e politica
L’horror è uno dei generi cinematografici che meglio si prestano a metafore e interpretazioni di carattere sociopolitico, come per esempio ben dimostrano i lavori di George A. Romero e di John Carpenter. E in questo senso, non fa eccezione neanche Mandy, opera seconda di Panos Cosmatot presentata al 36° Torino Film Festival in After Hours.

Ambientato nel 1983 in una zona rurale degli Stati Uniti, il film racconta di una coppia (Red Miller e Mandy Bloom) interessata al misticismo che una notte viene rapita da una banda di fanatici cristiani dedita a massacri e riti sacrificali. Da questo momento nulla sarà più lo stesso tra lotta per la sopravvivenza, morte e desiderio di vendetta.mediacritica_mandy_290
Narrativamente diviso in due parti (una più mistica dedicata alla quotidianità della coppia, una più splatter incentrata sul rapimento e le sue conseguenze), il titolo in questione è costantemente avvolto in un’atmosfera onirica e allucinatoria che – con la sua fotografia antirealista, il suo ritmo compassato e la sua colonna sonora ipnotica – mira tanto a esaltare la psiche alterata dei vari personaggi quanto ad alludere a forze misteriose e sovrannaturali che forse guidano le azioni dei protagonisti.
Ma nonostante il misticismo di fondo, l’opera contiene anche degli evidenti sottotesti politici riguardanti i fantasmi mai realmente sopiti di un’America (soprattutto quella di provincia) violenta e sanguinosa, fanatica e reazionaria. Un elemento tematico che emerge soprattutto con l’entrata in scena della setta, che se per i suoi atti atroci e la sua follia ricorda quella guidata da Charles Manson, per il suo assoluto estremismo può indirettamente rimandare ai suprematisti bianchi e al Ku Klux Klan. Risulta dunque evidente che l’opera in questione sia anche una riflessione sui mali più atroci degli States, sugli episodi più bui della sua Storia e sul loro riemergere nella sua contemporaneità tra massacri, scontri razziali e fanatismi di ogni genere.
In tale direzione, anche l’atmosfera inquietante sopra descritta sembra avere un ruolo, soprattutto nella seconda parte, quando lo stile ipnotico e sanguinoso di Cosmatot immerge lo spettatore nell’incubo vissuto dai protagonisti e, più indirettamente, nell’incubo del Paese. Un climax, quello del film, che viene parzialmente interrotto solo nei pochi momenti autoironici, i quali permettono al pubblico di distaccarsi – anche solo per qualche istante – dall’angoscia che permea la maggior parte del lavoro.
Tutte caratteristiche che fanno di Mandy un horror al tempo stesso mistico e politico, ironico e inquietante, curato nelle atmosfere e stratificato nei contenuti, risultando per questo uno dei titoli più interessanti e affascinanti visti durante la kermesse torinese.

Mandy [id., Belgio/USA 2018] REGIA Panos Cosmatot.
CAST Nicolas Cage, Andrea Riseborough, Linus Roache, Ned Dennehy, Olwen Fouéré.
SCENEGGIATURA Panos Cosmatos, Aaron Stewart-Ahn. FOTOGRAFIA Benjamin Loeb. MUSICHE Jóhann Jóhannsson.
Horror, durata 120 minuti.

Mandy
3 1 60%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly