adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La favorita

sabato 26 Gennaio, 2019 | di Andrea Moschioni Fioretti
La favorita
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

L’ingordigia del potere
Ridurre, come hanno fatto in molti, La favorita di Yorgos Lanthimos ad un film femminista dove le figure predominanti e forti sono le donne è quasi un discorso offensivo e moralista nei confronti del genere femminile. La favorita è, invece, un film a tesi: il potere e le sue conseguenze.

XVIII secolo, Inghilterra. La regina Anna deve prendere decisioni sulla guerra contro la Francia, la sua fidata duchessa di Marlborough manovra al posto suo i giochi politici, ma all’orizzonte arriverà una nuova donna pronta a tutto per conquistare un ruolo nel regno. Quasi una favola nera da questa trama esile, La favorita è invece una prova matura e finalmente coerente, anche a livello estetico, per Lanthimos. mediacritica_la_favorita_290Tutto ciò che vediamo durante le due ore del film è portato a confutare una tesi ben delineata: il potere, per essere mantenuto, logora e incattivisce, rendendo aridi e solitari. Un concetto che, per quanto banale, trova con sempre maggior frequenza riscontro nei più recenti episodi di crisi geopolitiche. Anna è debole e man mano che il regno si “rivolta” alle sue decisioni peggiora il suo stato di salute fino a deformarne il corpo, così come la duchessa Sarah, tradita dalle dietrologie della nuova arrivata Abigail, porterà i segni di una lotta persa. Il potere visto non come brama di essere riconosciuto in uno stato sociale, ma fine a se stesso nell’ingordigia egoistica di vivere al di sopra delle proprie possibilità. Tutto ciò impersonato in Abigail, Emma Stone, fondamentalmente un’arrivista che poco ha da spartire con il Regno ma in esso vuole vivere e conquistarne le stanze. Anche lei, nella potente sequenza finale, dimostrerà di essere stata vinta dalla sua bulimia.
La regia gioca con il grottesco sia della fotografia, in cui il fish-eye è utilizzato consciamente come occhio di un ideale spettatore giudicante la frivolezza e crudeltà dei personaggi, sia con la recitazione di tutti gli ottimi attori, su tutti le tre donne protagoniste. La favorita è ancora più pop delle futilità di corte della Marie Antoniette coppoliana, e dimostra che la Storia si ripete e può ancora contenere dei lati nascosti. Se si fatica all’inizio ad entrare nella vicenda man mano che i caratteri dei personaggi emergono si viene vinti dalla mostruosità del genere umano, una constatazione che fa sì che tutti siano colpevoli di qualcosa, anche i più deboli, ma se si vuole il “potere” ciò è d’obbligo. Un film che sicuramente diventerà un nuovo classico sulla messa in scena della società universale. Un’opera d’arte di un grande autore.

La favorita [The Favourite, Irlanda/Regno Unito/USA 2018] REGIA Yorgos Lanthimos.
CAST Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn.
SCENEGGIATURA Deborah Davis, Tony McNamara. FOTOGRAFIA Robbie Ryan. COSTUMI Sandy Powell.
Biografico/Storico, durata 120 minuti.

La favorita
3.6 7 71.43%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly