adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La paranza dei bambini

sabato 23 Febbraio, 2019 | di Andrea Moschioni Fioretti
La paranza dei bambini
In sala
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Muoversi in branco
Per approcciarsi alle atmosfere e all’ambientazione di La paranza dei bambini si può partire dall’inquadratura finale: quel branco di giovani, non più ormai bambini, che inizia a muoversi per un futuro drammatico e tristemente segnato. Una sensazione che impregna tutta la pellicola e ne fa un prodotto prezioso.

Grazie alla preparata conoscenza della materia narrata, resa bene dalla sceneggiatura Orso d’Argento al 69. Festival di Berlino, scritta anche da Saviano, autore dell’omonimo libro da cui è tratto il film, Giovannesi si muove negli ambienti della malavita napoletana senza cadere nei cliché del caso. La paranza dei bambini è un racconto di formazione per il perfetto aspirante camorrista che, suo malgrado, è portato a diventare il capo di un rione; per l’ambiente in cui nasce, per la routine vista come prassi, per l’omertoso silenzio delle persone care, per la spaventosa remissività generale. Tutto diventa normale, anche l’irruzione della polizia durante un pranzo di matrimonio o una pistola che spara tenuta tra le mani di un quindicenne.
Senza sconti ma senza patetismi o violenza gratuita, la storia dei bambini che diventano grandi nel giro di poche ore e devono sopravvivere alla giungla della strada, è esemplare nella sua chiarezza e meccanica precisione. Non si può scampare ad un destino già scritto e anzi, se si vuole “sopravvivere”, bisogna tirare fuori la grinta. Una pratica che potrebbe accomunare La paranza ai giovani gangsters di C’era una volta in America che, come altre pellicole, constatava che l’innocenza del gesto infantile è spesso mescolata alla volontà di farsi “uomo”, tipica della delinquenza. Anche qui siamo di fronte a bambini che rifiutano la loro età e si comportano da machi, si attorniano di lusso, belle donne, droga, serate in discoteca tutto finalizzato ad apparire più forte degli altri. Esemplare la sequenza in cui Nicola, il giovane protagonista, si affaccia salutando il quartiere dal balcone di casa dopo la colazione mattutina, un leone ormai riconosciuto come il re della zona. Un messaggio che diventa universale nella perdita di valori e nella miseria del nostro sud Italia. La regia pedina i suoi protagonisti, dimostrando che se si “conosce” l’adolescenza da vicino da essa si può afferrare molto, non li giudica e li illumina anche nella notte con una fotografia netta, di Daniele Ciprì, che ne aumenta l’allarmante oggettività. Un lavoro che merita i plausi che sta ricevendo soprattutto perché, e questa non è retorica, dovrebbe essere proiettato in tutte le scuole non solo quelle di “periferia”, perché la violenza e la perdita di dignità sono timori unanimi.

La paranza dei bambini [id., Italia 2019] REGIA Claudio Giovannesi.
CAST Francesco Di Napoli, Viviana Aprea, Mattia Piano Del Balzo, Ciro Vecchione, Ciro Pellecchia.
SCENEGGIATURA Maurizio Braucci, Claudio Giovannesi, Roberto Saviano. FOTOGRAFIA Daniele Ciprì. MUSICHE Andrea Moscianese.
Drammatico, durata 105 minuti.

La paranza dei bambini
2.4 8 47.5%

2 Comments

  1. Cri says:

    Assolutamente buon film, però secondo me è un po’ bloccato dal fatto che sembra non decidersi se seguire un realismo più puro e cronachistico o una rilettura davvero più visionaria, personale, intima; è un po’ come a metà del guado tra questi due approcci

    • Andrea M. says:

      Secondo me bilancia bene entrambe le cose puntando però di più sul realismo, sopratutto nei dialoghi e nella fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly