adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Les Garçons sauvages (2017)

sabato 23 Febbraio, 2019 | di Gabriele Baldaccini
Les Garçons sauvages (2017)
Cinema Mandico
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Un teschio incastonato di diamanti
Ciò che rende Les garçons sauvages di Bertrand Mandico uno dei capolavori assoluti degli ultimi anni è la sua grande fede in un ideale. E anche se quale sia precisamente non ci è dato saperlo, l’importante è aver capito che stia lì, fra le maglie delle immagini che si sovrappongono, sfumano una nell’altra, inglobano chi si azzarda a posare lo sguardo su di esse.

Il racconto che si aggroviglia immediatamente al nostro inconscio e ci trascina via – questa storia incredibile di ragazzi selvaggi che si addentrano nell’isola che c’è e non c’è e che rimangono vittime di quello che potremmo definire un vero e proprio incantesimo – è senza dubbio uno dei più affascinanti dell’intera storia del cinema francese. E non è tanto un discorso fatto di postmodernismi lucenti, citazionismo sensazionale e cinefilia violentemente seducente a rendere grandioso un film che è la summa e (per adesso) l’apice assoluto di un percorso iniziato oramai ventidue anni fa, ma piuttosto il coscienzioso spirito con il quale il cineasta francese manipola le tematiche che ha intenzione di trattare attraverso quello che verrebbe quasi da definire una sorta di surrealismo razionale.
Ciò che infatti ammalia e strazia in Les garçons sauvages non è tanto il contenuto, bensì la forma: l’impossibile ci viene mostrato con una naturalezza e allo stesso tempo una fermezza che sembrerebbe quasi di assistere all’opera più realista di sempre. Invece è tutto quanto iper, super, eccessivo: è la fantasia al potere, è la reinterpretazione voluttuosa di meravigliosi immaginari che sembrava incredibile fossero proprio lì a portata di mano. Alla base di questo stile preciso e ben definito c’è la necessità di comunicare mutazioni, metamorfosi e mondi che cambiano, perché il centro nevralgico di questa operazione sensazionale è sicuramente un bisogno effettivo di raccontare moderne esistenze che sopravvivono dentro una società turbolenta che andrebbe osservata al più presto con occhi nuovi.
È uno che crede nel cinema, Mandico. Sembra una frase vecchissima e suona ancora più vecchia utilizzata oggi, ma non mi viene in mente altro modo per definirne quella viva fede nel dispositivo, quel modo di credere con fervore in ciò da cui tutto ha origine. Il dispositivo in questo senso sta pure lì a ricordarci che ogniqualvolta una cosa innovativa si manifesta, la sua provenienza non può che essere collocabile in un unico punto d’origine da cui tutto scaturisce e in cui tutto si ripete. Proprio come nel finale di questo meraviglioso film, nel quale Tanguy è destinat* a diventare il capitano e a (probabilmente) rivivere per sempre la stessa vita. E il senso del viaggio è tutto lì: in un teschio incastonato di diamanti che non sarà mai volgare fino al momento in cui non lo si considererà tale.

Les garçons sauvages [id., Francia 2017] REGIA Bertrand Mandico.
CAST Pauline Lorillard, Vimala Pons, Diane Rouxel, Anaël Snoek, Mathilde Warnier.
SCENEGGIATURA Bertrand Mandico (liberamente tratto dall’omonimo romanzo di William S. Burroughs). FOTOGRAFIA Pascal Granel. MUSICHE Pierre Desprats.

Fantastico, durata 110 minuti.

Les Garçons sauvages (2017)
4.5 4 90%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly