adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Dumbo

sabato 30 Marzo, 2019 | di Eleonora Degrassi
Dumbo
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Quell’elefantino inaspettato
«Quelle orecchie devono sparire!». Questo dice Medici (Danny DeVito) a Holt (Colin Farrel) – tornato dalla guerra, senza un braccio, al suo circo e dai suoi figli, Milly e Joe –, scoprendo che il suo elefantino, su cui ha puntato tutto, ha un difetto, delle enormi orecchie.

Parte proprio da questo eccesso Dumbo, la pellicola di Tim Burton che prende le mosse dal film animato di Walt Disney, traducendolo nella propria lingua. Lo spettatore ha delle aspettative quando sa che il padre di Edward mani di forbice torna al cinema con un personaggio che sembra già sulla carta un suo eroe tipico. Il regista vuole fare di Dumbo, l’elefantino volante, uno dei suoi tanti freak, lo si comprende fin dall’inizio quando il cucciolo emerge dal giaciglio. Quella visione infrange i sogni di Medici che si aspettava di poter risorgere dalle ceneri grazie a quel cucciolo che nello stato in cui è non può essere l’attrazione dello spettacolo (il primo incontro tra la stella e il pubblico è fallimentare: lo irride e lo insulta). Dumbo deve essere percepito come un diverso, uno che produce una falla nel sistema che è già pericolante alla base – tutti sono mancanti di qualcosa, chi di un braccio, chi della mamma, chi di successo e denaro; la mancanza è qui la norma –, ma è anche chiaro che lo spettatore è dalla parte di Dumbo e che i circensi saranno per lui una famiglia, primi fra tutti Milly e Joe, per lui amici, genitori, maestri. Tutti provano amore per quel cucciolo che gioca con le piume e che così riesce a librarsi in aria e proprio la conoscenza dell’uno con gli altri diventa motivo di miglioramento (i circensi trovano pace, serenità, famiglia, si riscopre la libertà).
Burton prende la favola dell’elefantino che sa volare e che usa una “lacuna” facendola diventare qualcosa di diverso e punto di forza: Dumbo diventa la stella di Dreamland, un famoso parco di divertimenti, è gadget amato da grandi e piccini. C’è qualcosa che non torna però, soprattutto nella seconda parte: ciò che si vede sullo schermo non è proprio il film che ci si sarebbe aspettati. Burton prende la pellicola del ’41 ma non la imita; ci sono citazioni, riferimenti, elementi in comune tra il Dumbo animato e quello in live action – la tenerezza del cucciolo, la scena degli elefanti rosa, la canzone Bimbo mio con cui Mamma Jumbo culla Dumbo –, Burton però non crea una lirica su un outsider, bullizzato dal mondo e neppure un racconto del sogno americano. Questo Dumbo è una narrazione di libertà e di famiglia che se funziona proprio nel personaggio dell’elefantino, appare forzata nel contorno, risultando alla fine un film che sarebbe potuto essere molto più riuscito, sfrondato del superfluo.

Dumbo [id., USA 2018] REGIA Tim Burton.
CAST Colin Farrell, Michael Keaton, Danny DeVito, Eva Green, Alan Arkin.
SCENEGGIATURA Ehren Kruger. FOTOGRAFIA Ben Davis. MUSICHE Danny Elfman.
Fantasy, durata 112 minuti.

Dumbo
1.7 3 33.33%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly