adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il ritratto negato

sabato 27 Luglio, 2019 | di Erasmo De Meo
Il ritratto negato
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

(R)esistere come individui
La bellezza e la morte si lasciano spesso influenzare, talvolta si attraggono e si trascinano in una lunga decadenza senza soluzione, un arbitrario oblio senza giustizia risucchia le vicende umane, ma le poche preziosissime volte che c’è qualcuno a tenere una luce su un frammento di storia, su un ricordo, per brevi istanti scintilla una bellezza sublime.

L’ “afterimage”, traduzione del titolo originale polacco Powidoki – da noi, con Il ritratto negato, il senso si perde –, è l’immagine residua, quel fenomeno ottico per cui un contrasto di luminosità o di colori particolarmente intenso, lasciando tracce di sé, altera la percezione ottica negli istanti successivi. Ma per Wladyslaw Strzeminski, pittore polacco della prima metà del ‘900, l’afterimage non è un difetto, ma è l’immagine stessa del ricordo: è l’impressione lasciata da un luogo, è un discorso aperto con la realtà, di cui percepiamo solo ciò che ci interessa o ci attrae.
Questo residuo è il diritto di ciascuno all’individualità, e riconoscerlo è dichiararsi unici e per questo liberi. Unico e libero è stato Wajda, che ha chiuso con quest’opera malinconica la sua esistenza di “cittadino del Cinema” lasciando dietro di sé un’immagine residua netta e decisa, che ha le fattezze del suo paese. Le crepe nascoste della Polonia nei suoi film sono diventate arterie pulsanti di una visione tutta umana, disincantata e allo stesso tempo profondamente utopista.
Lo sguardo dell’ultimo protagonista di Wajda, il Professor Strzeminski, sembra sovrapporsi al suo: è fiero, audace, sicuro, guarda lontano sapendo bene qual è la direzione. Prima voce altisonante della rivoluzione e poi artista rifiutato ovunque, cui è vietato anche vendere le tempere, la parabola di Strzeminski è quella dell’illusione socialista. Nelle prime immagini è vitale, gioioso, creativo, pieno di ardore mentre espone ai suoi allievi la sua teoria della visione. Wajda costruisce due inquadrature contrapposte in cui dall’orizzonte inclinato si avvicinano dei ragazzi, si stanno radunando nella natura primaverile in nome della bellezza, il professore compare rotolandosi lungo il pendio: sono immagini magistrali, in cui l’incontro è anche formale, in una geometria di movimenti convergenti. Ma tanta libertà è spenta nella scena successiva, nell’istante in cui il pennello sta per poggiarsi sulla tela la stanza del pittore diventa rossa, un’enorme bandiera staliniana viene issata sul palazzo: ogni individualità è costretta a “tingersi”, chi prova ad aprirsi una finestra e a guardare nel mondo coi propri occhi è condannato alla non-esistenza, all’immobilità disumana, raffigurata in modo sopraffino da Wajda nella morte di Strzeminski tra i manichini rotti di una vetrina che nessuno guarda. È una morte bella, disperata ma bella nel suo lasciare qualcosa di non finito, di non concluso: una strada aperta come quella su cui Wajda ha camminato.

Il ritratto negato [Powidoki, Polonia 2016] REGIA Andrzej Wajda.
CAST Boguslaw Linda, Bronislawa Zamachowska, Zofia Wichlacz, Krzysztof Pieczynski.
SCENEGGIATURA Andrzej Mularczyk. FOTOGRAFIA Pawel Edelman. MUSICHE Andrzej Panufnik.
Biografico, durata 98 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly