adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La critica ad un punto critico

sabato 9 Aprile, 2011 | di Redazione Mediacritica
La critica ad un punto critico
Festival
0
Facebooktwittermail

FilmForum Udine/Gorizia 5-14 aprile 2011

Incontri con il cinema italiano
“Ascoltare con gli occhi e guardare con le orecchie”. E’ questo il consiglio di Gianluca Arnone, redattore della Rivista del Cinematografo, ascoltato, insieme al nuovo direttore di Duellanti Marco Toscano, durante il primo degli Incontri sui processi di rinnovamento del cinema italiano al FilmForum di Udine/Gorizia.

Due critici cinematografici giovanissimi che da anni lavorano in un contesto notoriamente gerontocratico e che fatica a rigenerarsi. Uno svecchiamento invocato anche da un’altra ospite del FilmForum, la sceneggiatrice e regista Giorgia Cecere che, presentando il suo film Il primo incarico, ha sottolineato l’importanza della figura del critico come motore di rinnovamento.
Un mestiere, quello del critico, che negli ultimi anni è entrato in una fase di mutazione a causa della crisi della carta stampata e della diffusione, sul Web, di nuovi luoghi dedicati all’informazione cinematografica. Qual è il senso nel fare critica oggi? Secondo Toscano, il ruolo del critico è quello di creare pensiero a partire da un film: trascendere l’oggetto d’analisi, creare dei collegamenti intertestuali e dotarsi di strumenti che aprano a diversi linguaggi. Non deve limitarsi a fornire una semplice e personale valutazione di gusto, ma, come aggiunge Arnone, attivare una dialettica priva di supponenza di verità.
Questa necessità, purtroppo, si scontra spesso con una politica editoriale sbilanciata a favore del “colore” e del “costume”, che si riduce ad essere un esercizio effimero quando non deleterio: occorre maggior freschezza, non solo anagrafica, ma anche di contenuti e competenze. Gli spazi per fare della critica una professione sono tuttavia ridotti, e gli stessi Arnone e Toscano sono entrati nelle rispettive redazioni grazie all’aiuto di due personalità già affermate quali Abruzzese e Canova. Naturalmente dopo un percorso universitario, il quale non è irrinunciabile per essere un buon critico: sono fondamentali originalità di sguardo, talento nella scrittura, intuizione e tanta esperienza sul campo. E’ solo attraverso questi strumenti che la critica cinematografica può educare all’immagine e contribuire alla formazione di un pubblico “nuovo” e più consapevole: “il cinema si adeguerà di conseguenza”, conclude Toscano.

Alice Cucchetti, Andrea Moschioni Fioretti, Filippo Zoratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly