adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Next Three Days

lunedì 11 Aprile, 2011 | di Chiara Checcaglini
The Next Three Days
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Quando la giustizia è troppo privata
La scelta disperata di John, un uomo come tanti: riprendersi vita e famiglia facendo evadere la moglie Lara dal carcere in cui è rinchiusa per omicidio, e di fatto costringendo se stesso, lei e il figlioletto alla clandestinità.

Le parole dell’ex-carcerato Liam Neeson (forse il personaggio più riuscito, nonostante la brevissima apparizione), che “fece l’impresa” ma poi si arrese e ci scrisse un libro, attualizzano quelle donchisciottesche citate dal protagonista in una delle sue lezioni: quanto più l’impresa è folle, tanto più è necessaria una precisione spietata nella sua attuazione. Fondamentali, dunque, l’osservazione della routine e dei suoi cambiamenti, e soprattutto la consapevolezza che i piani di sicurezza post 9/11 rendono la città (qui Pittsburgh) una trappola in pochi minuti.
Il conflitto che dovrebbe sorgere da una situazione del genere si perde in una caratterizzazione troppo unilaterale del personaggio, che raggiunge l’obiettivo ma non riesce a coinvolgere. Il film tenta di seguire il percorso di chirurgica osservazione che porterà all’attuazione del piano, però è troppo difficile dar credito alle azioni di John, che fa scelte discutibili, come la rapina allo spacciatore, ma poi è inevitabilmente buono (l’atto di pietà gli metterà alle calcagna i poliziotti e un detective troppo cliché per risultare un credibile nemico); anche le scelte drammaturgiche rasentano troppo spesso il ridicolo (l’apice è la brutta scena in autostrada), e là dove ci sarebbe stato margine per approfondire ed interessare, ad esempio riguardo al rapporto col padre, Haggis non dice e non spiega.
La questione della colpevolezza o meno di Lara si perde di vista quasi completamente fino alla fine, e d’altra parte per John non ci sono dubbi a riguardo: così, tra un dialogo iniziale che dovrebbe instillare il dubbio e un finale frettoloso che potrebbe mantenersi ambiguo ma non si esime dal rassicurare lo spettatore, si snoda un film troppo lungo e zoppicante, che non problematizza e ha poco da dire sia come escape movie che come dramma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly