adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Night Fishing

mercoledì 4 Maggio, 2011 | di Sara Martin
Night Fishing
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

13° Far East Film Festival, 29 aprile – 7 maggio 2011, Udine

Girare con l’iPhone: un valore aggiunto?
Lasciamo perdere per un attimo il fatto che Night Fishing sia stato girato con un iPhone 4 da Park Chan-wook e dal fratello visual artist Park Chan-kyong (lo pseudonimo con cui firmano la regia è PARKing CHANce).

Dopo l’entusiasmante trilogia della vendetta (Sympathy for Mr. Vengance, Old Boy, Sympathy for Lady Vengance), dopo I’m a Cyborg, But That’s OK e Thirst, l’autore coreano realizza Night Fishing, un piccolo horror della durata di 33 minuti presentato in anteprima alla Berlinale – dove si è aggiudicato l’Orso d’Oro per il miglior cortometraggio – e ora al Far East Film Festival di Udine. La storia è quella di un pescatore che, nel cuore della notte, pesca una donna con una delle sue canne posizionate sulla riva di un fiume. Nel tentativo di liberarla dall’amo che le si è conficcato in bocca, s’aggroviglia nel filo trasparente e dopo una colluttazione con il corpo apparentemente esanime della giovane, si ritrova seduto, di fronte a lei, con addosso i suoi vestiti bianchi. La donna ha, invece, stivali da pesca, pantaloni e camicia dell’uomo.Night_Fishing2 Il breve racconto è seguito da impressionanti sequenze dedicate alla tradizione coreana della comunicazione con l’aldilà e preceduto dalla messa in scena, surreale e allampanata, di un gruppo musicale che canta e balla immerso in un ambiente vegetale dai colori oltremodo sovresposti per dare una minima parvenza di realismo. Riprendiamo ora il discorso sull’iPhone. Due sono i telefonini, se così li possiamo ancora chiamare, che ha usato Park Chan-wook per realizzare il film (uno per il campo e uno per il controcampo) e 130 mila dollari sono i soldi spesi per la lavorazione, che ha coinvolto meno di ottanta persone. Una prima riflessione che si legge ovunque on line (internet ha – ovviamente – dato massima attenzione al fenomeno di culto che è diventato Night Fishing) è sulle capacità del mezzo. Uno smartphone ha le potenzialità per la realizzazione di opere cinematografiche anche di grande valore. Con uno smartphone le possibilità di espressione sono infinite e sono decisamente democratiche. Che la tecnologia, intesa nel senso più generico e meno appropriato del termine, sia ormai nelle tasche di tutti è indiscutibile. Che con l’iPhone chiunque possa cimentarsi con il linguaggio cinematografico, è invece discutibile. Park Chan-wook sa raccontare storie attraverso le immagini, e lo sa fare, da sempre, in modo eccellente a prescindere dal mezzo utilizzato: la macchina da presa,  la videocamera, l’iPhone. Tutti coloro che trascorrono giornate e nottate a scaricare le App (c’è anche quella gratuita che il Far East Film Festival, in collaborazione con l’azienda MoBe – spin-off dell’Università degli Studi di Udine), a giocare con le App, a comunicare attraverso le App, non è detto che siano capaci di realizzare qualcosa di interessante anche per gli altri. Di sicuro hanno perso, almeno un po’, la capacità di comunicare con chi hanno vicino. E forse qualcuno, troppo impegnato con il suo “giocattolino”, ha perso anche il piccolo capolavoro di Park Chan-wook in sala a Udine il 29 aprile e il 1 maggio.

Night Fishing [Paranmanjang, Corea del Sud 2011] REGIA Park Chan-wook, Park Chan-kyong.
CAST Lee Jung-hyun, Oh Kwang-rok, Lee Yong-nyeo.
SCENEGGIATURA Park Chan-wook, Park Chan-kyong. MONTAGGIO Park Chan-wook, Park Chan-kyong. MUSICHE Jang Young-kyoo.
Fantasy/Horror, durata 33 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly