adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Uomini senza legge

lunedì 16 Maggio, 2011 | di Massimo Padoin
Uomini senza legge
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

…e senza identità
Un pertinente accostamento potrebbe esser fatto tra Uomini senza legge di Rachid Bouchared e Il profeta di Jacques Audiard, due pellicole uscite in questi ultimi anni.I due non hanno in comune solamente aspetti “anagrafici” (nazionalità, durata e partecipazione al Festival di Cannes), essi rivelano di essere entrambi film di genere, ma allo stesso tempo anche d’autore.

Tutti e due sono gangster movie, riflettono sugli stessi temi seppure i plot sembrerebbero suggerire il contrario: la pellicola di Bouchared narra la vita di tre fratelli algerini, facenti parte di un’organizzazione politica e terroristica in lotta per liberare la propria nazione dalla colonizzazione francese; Audiard invece ci racconta di Malik, ragazzo anche lui algerino, capace di scalare i gradi della malavita all’interno di un carcere, imparando il necessario per sopravvivere.
I due film chiaramente riflettono su alcuni dei temi più sentiti in Francia: l’integrazione delle razze e lo scontro tra culture. Uomini senza legge sceglie un approccio estremamente problematico, dove non esiste un punto d’incontro ma solo un’escalation di violenza sempre maggiore; i protagonisti non possono smettere di lottare, nemmeno alla fine.
Il Malik de Il profeta invece preferisce adattarsi all’ambiente estraneo, guarda e impara dai capi della mafia corsa, la sua fortuna è proprio quella di riuscire a penetrare nel sistema da esterno.
Le due pellicole mostrano di essere contrapposte nell’impostazione generale, una di ampio respiro, capace di riprendere quasi nella totalità lo spazio in cui si svolgono le vicende, l’altra  claustrofobia, rinchiusa all’interno delle celle che limitano sia lo sguardo del protagonista che dello spettatore.
Audiard conferma di avere una grande padronanza del linguaggio cinematografico (le sue scelte registiche ci aiutano a comprendere pienamente il personaggio di Malik) e la capacità di mantenere un identità fortemente autoriale. Bouchared invece sembra non avere un’idea precisa di che film realizzare, chiara è la volontà di rappresentare un affresco sulla lotta per l’indipendenza di un popolo, ma il desiderio di rendere un gangster movie ricco di spettacolarità tende a portare squilibri ritmici all’interno del racconto; se in più ci aggiungiamo riferimenti che vanno da Leone a Coppola e da De Palma a Mann, il risultato sembra non avere un’identità propria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly