adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Captain America – Il primo vendicatore

lunedì 25 Luglio, 2011 | di Valentina Cauteruccio
Captain America – Il primo vendicatore
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il primo di una lunga serie

La sensazione di qualcosa di già visto pervade lo spettatore durante i 124 minuti del nuovo blockbuster firmato Paramount/Marvel. Forse la colpa è dell’invasione, in questo ultimo decennio, di ogni sorta di storia tratta da fumetti americani trasportati sul grande schermo, o forse la colpa è di una sceneggiatura scadente, scontata e poco innovativa.

captain_america_2Quasi sicuramente  la responsabilità è di entrambe le problematiche, ma le armi che polverizzano i nemici in stile “mostri anti umani” de La guerra dei mondi e la macchina che con un bottone diventa super veloce tanto da raggiungere un aereo – che non può non farci pensare a Vin Diesel in Fast and Furious – rendono Captain America ancora più scontato di quanto solitamente sia un film di supereroi. L’idea del super uomo, o per meglio dire del super soldato, è un concetto radicato a fondo nell’immaginario collettivo e le volte in cui si è rappresentata questa idea non si contano più. Lo sfondo della seconda guerra mondiale e della lotta tra buoni americani e super cattivi amici dei nazisti si è vista già in molti film del genere, anche se in questo caso la storia lo imponeva. L’idea di Captain America nasce proprio durante la grande guerra come propaganda per un’America democratica che combatte contro gli imperialismi europei, e il titolo del film vuole proprio riaffermare l’originalità storica di questo personaggio. La cosa che però lascia un po’ allibiti è l’idea di un nemico ancora più sadico e pazzo di Hitler in persona, talmente folle da creare una sezione di lotta armata separata dai nazisti, creando un esercito che, continuando il gioco delle somiglianze, ricorda quello di Star Wars, che vuole conquistare il mondo intero partendo dalle coste americane, ovviamente. Un cattivo tale da rendere tutta la filosofia nazista quasi una barzelletta e Hitler un dilettante. Per il resto, il film scorre incessantemente tra scene acrobatiche, palesemente poco reali, e un accenno di storia d’amore romantica in stile anni ’50. Nulla si aggiunge al panorama cinematografico di questa ennesima triste estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly