adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Captain America – Il primo vendicatore

lunedì 25 Luglio, 2011 | di Margherita Merlo
Captain America – Il primo vendicatore
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Sfida alle leggi della fisica

Un siero iniettato nelle fasce muscolari permette di svilupparle tanto da trasformare un giovane mingherlino nel primo esempio di super-soldato al servizio dell’America: la coppia di fumettisti Joe Simon e Jack Kirby costruisce il personaggio di Captain America nel 1941 per la Marvel, alimentando la fortuna della forma comic book statunitense.

captain_america_3Settant’anni dopo, il regista Joe Johnston lo introduce al cinema, raccontando la scalata fatta dal ragazzo fino a diventare un eroe completo in lotta contro il fanatismo nazista, un gentleman in calzamaglia con l’insegna della propria bandiera a stelle e strisce cucita sul petto. Il fumetto è apprezzato per le novità nella tecnica del disegno, dove i personaggi non sono più “fermi” nelle singole vignette, ma “fotografati” mentre saltano, corrono o combattono, arrivando persino a cancellare lo schema della pagina e occuparne l’intero spazio, per far assaporare meglio le dinamiche del movimento. Allo stesso modo, anche nella trasposizione cinematografica l’inquadratura spesso esalta i movimenti dell’eroe in azione, attraverso l’uso studiato del ralenti. Ma, se nel fumetto ciò è considerato innovazione, la parola che meglio descrive il film è enfasi. La si ritrova ovunque, nelle musiche, nelle inquadrature quasi sempre dal basso, nei dettagli a fuoco, ma soprattutto nella sceneggiatura, assurdamente ripetitiva e pregna di scontate battute ad effetto, e nelle espressioni degli attori, che cercano, senza successo, di trasmettere sofferenza o determinazione. Ciliegina sulla torta è l’effetto 3D, inutile nella parte prima del cambiamento, esalta gli scontri e gli spostamenti dei soldati in azione, trasformandoli però in tante piccoli omini che sembrano usciti da un videogioco mentre corrono sperduti attraverso scenografie che non li assorbono. Sopra tutti il protagonista, non del tutto umano, non del tutto super, dotato solo di muscoli e scudo indistruttibile che magicamente, non importa come e dove lo lanci, ritorna sempre al suo braccio. Da giovane senza speranze a fenomeno di massa per reclutare nuove leve fino a diventare un valoroso soldato, rimane impigliato in una pellicola che non gli rende giustizia, riducendolo a una scimmia danzante ammaestrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly