adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

A Dangerous Method

lunedì 3 Ottobre, 2011 | di Massimo Padoin
A Dangerous Method
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Scoperta dell’uomo moderno
Una delle immagini più forti e significative di A Dangerous Method è quella in cui vediamo il professor Jung e la sua paziente Sabina Spielrein attraversare a piedi un ponticello posto su un vuoto. Il passaggio dei due protagonisti avviene tra due sponde: la prima, da dove provengono, è una selva naturale, un bosco, mentre non ci viene concesso di vedere il punto di arrivo, l’inquadratura lascia fuori campo questo lembo. Leggendo l’immagine, appare molto chiaro come questa diventi emblema non solo per quanto riguarda i personaggi, lei insegue lui dando l’inizio al rapporto di maestro e allieva che contraddistinguerà la prima parte della pellicola, ma soprattutto per quanto riguarda la psicoanalisi, i protagonisti si approcciano a lasciare la riva conosciuta, che vedeva la mente come una  caotica foresta impossibile da imbrigliare ma solo da reprimere, per giungere su un nuovo territorio, quello dell’inconscio, del tutto sconosciuto e inesplorato e per questo irrappresentabile.

A Dangerous Method è quindi un film che parla di viaggi (se non del Viaggio), compiuti dall’essere umano alla scoperta del sé.  La barca, elemento ricorrente all’interno della pellicola, diventa metafora di questo costante peregrinare da parte dei protagonisti nella speranza di arrivare  su una nuova terra da esplorare, ma il loro cammino si ferma sempre sopra le acque, simbolo per eccellenza di una superficie che cela la sua reale profondità. Cronenberg mostra un enorme cambiamento, i mostri e il disturbante, caratteristiche principali delle altre sue pellicole, scompaiono lasciando posto solamente alle evocazioni dei pazienti durante le sedute psicoanalitiche, i sogni prendono forma solamente all’interno della mente del personaggio, che diventa l’unico a vivere quel mondo spesso rappresentato dal regista. Ma al contrario Cronenberg non sottrae l’orrore, e se da un lato questa mostruosità è celata, dall’altro viene a palesarsi un lato ancora più inquietante e oscuro, proprio dell’essere. Nelle loro ricerche i tre psicanalisti portano alla luce una parte della profondità umana, non legata solamente alla frustrazione sessuale, ma facente parte della natura umana stessa, un lato malvagio e terribile arrivato sul punto di mostrarsi (l’ultima percezione di Jung inequivocabilmente anticipa la prima guerra mondiale).
Se in Scanners, quindi, la testa esplodeva perché incapace di mantenere una presenza straniera, in A Dangerous Method la scoperta del lato oscuro dell’essere umano porta all’implosione della mente, egli, incapace di sostenere la convivenza con un sé tanto terrificante, non potrà fare altro che chiudersi all’interno delle proprie convenzioni piccolo-borghesi riparandosi dietro le nevrosi proprie dell’uomo moderno.

A Dangerous Method [Id., USA 2011] REGIA David Cronenberg.
CAST Michael Fassbender, Keira Knightley, Viggo Mortensen, Vincent Cassel, Sarah Gadon.
SCENEGGIATURA Christopher Hampton (tratta dal romanzo Un metodo molto pericoloso di John Kerr). FOTOGRAFIA Peter Suschitzky. MUSICHE Howard Shore.
Biografico/Storico/Drammatico, durata 99 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly