adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Paranormal Activity 3

lunedì 24 Ottobre, 2011 | di Valentina Cauteruccio
Paranormal Activity 3
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

1, 2, 3…e 4?
Nel 2007 il capostipite, dell’ormai lunga serie di Paranormal activity, divenne un piccolo caso cinematografico principalmente per il budget ridottissimo con cui Oren Peli realizzò la pellicola e per l’idea di finto documentario (certo non un’innovazione) che riprende l’ignoto con piccole telecamere a spalla.

Ormai siamo al terzo capitolo, il piccolo budget non esiste più, come la produzione indipendente sostituita dalla Paramount, la regia è passata ad Ariel Schulman ed Henry Joost (dopo il passaggio a Tod Williams per la seconda “puntata” di attività paranormali del 2010) e siamo giunti alla fase prequel oramai tanto in voga per i blockbuster americani di successo. Dopo aver analizzato le due sorelle Kristi e Katie rispettivamente nel primo e nel secondo Paranormal Activity, ora si cercano le scontate origini nell’infanzia delle due, tornate alla luce attraverso molte videocassette realizzate dal compagno della madre. Qui vediamo la più piccola parlare con la famosa entità, che in questo film si merita anche un nome, e iniziamo a scoprire inquietanti storie di comunione tra piccole donne e strane creature con l’obiettivo finale di spiegare a tutti i costi l’ignoto, insomma di portare alla luce uno dei motivi del successo di questa saga: il non sapere con cosa abbiamo a che fare. Gli altri elementi che caratterizzano lo stile, se si può definire così, di questi tre capitoli, ci sono invece tutti. L’attesa estenuante sia dei personaggi che dello spettatore per tre quarti del film e la concentrazione dell’orrorifico solo nell’ultima breve parte finale. Certo è che se, arrivati a questo punto, chi è in sala sa come andranno le cose, nulla impedisce di fare qualche salto e aggrapparsi saldamente alle poltrone. Forse non ha ancora esaurito il suo potenziale ansiogeno la saga di Pranormal Activity, anche se il numero tre dovrebbe chiudere un cerchio su questa strana famiglia. Solo una piccola curiosità, una delle scene trasmesse nel trailer del film: le due bimbe chiuse in bagno che cercano di evocare uno spirito, nel film non è presente. A rievocare, come in un gioco, un fantasma, sono invece Katie e il collega di lavoro del patrigno, che viene ferito dall’ “entità” nell’escalation finale, caratterizzata da un ritmo di accadimenti sempre più incessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly