adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (3D)

lunedì 13 Febbraio, 2012 | di Maria Cristina Andrian
Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (3D)
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il lato oscuro del 3D
Il “gonfiaggio” in 3D di pellicole che hanno avuto un grande richiamo di pubblico, ai tempi della loro uscita nelle sale, sembra inarrestabile. Troppe volte, però, ci si chiede se non si tratti di una mera operazione commerciale, che non ha nulla da aggiungere al valore di un film.

Lo stesso discorso vale per Star Wars: Episodio I. La trama è nota: in una galassia lontana e tecnologicamente avanzatissima, i Cavalieri Jedi vegliano sulla pace e sulla giustizia. Chiamati a ristabilire l’ordine sul pianeta Naboo e a proteggerne la giovane regina Amidala, i due Jedi Qi-Gon e Obi-Wan devono destreggiarsi tra macchinazioni politiche, battaglie e il ritrovamento di un bambino, Anakin, che potrebbe essere l’eletto descritto da un’antica profezia. Il cast, affiatato e ben assortito, tra cui spiccano le interpretazioni di Natalie Portman (Amidala) e Jake Lloyd (Anakin), riesce a mantenere costante l’attenzione, compresa quella di chi ha visto i film precedenti e quindi conosce il destino dei vari personaggi. Ricordiamo infatti che, nella cronologia della saga, il film si colloca all’inizio della vicenda. Il pregio di aver rimandato ora nei cinema La minaccia fantasma è l’aver dato la possibilità, forse, a qualche spettatore in più di scoprire una storia avvincente, basata sul perenne scontro tra bene e male, proiettata inoltre in versione integrale. Tornando alla spinosa questione del 3D, i primi minuti fanno ben sperare, con l’introduzione scritta nei familiari caratteri gialli, che scorre verso lo spazio profondo. Si capisce subito che l’audio è stato nettamente migliorato e l’effetto tridimensionale è molto suggestivo, sembra di poter toccare le stelle. Il problema si annida nel resto del film, dove avere o no gli occhiali per il 3D non ne preclude la visione. Troppo spesso, poi, il paesaggio sullo sfondo e i personaggi in secondo piano risultano sfocati in maniera francamente irritante. È indubbio che nelle scene sott’acqua, nella corsa degli sgusci e nelle battaglie spaziali l’effetto sensazionale ci sia e renda visivamente bene, portandoci vicino agli Jedi o nella città sommersa dei Gungan, ma bastano una quarantina scarsa di minuti su più di due ore di film a giustificare questo rimaneggio?

Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma [Star Wars: Episode I – The Phantom Menace, USA 1999] REGIA George Lucas.
CAST Liam Neeson, Ewan McGregor, Natalie Portman, Jake Lloyd, Ian McDiarmid.
SCENEGGIATURA George Lucas. FOTOGRAFIA David Tattersall. MUSICHE John Williams.
Fantascienza, durata 136 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly