adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

L.A. Confidential (1997)

sabato 23 Febbraio, 2013 | di Carmen Spanò
L.A. Confidential (1997)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE GANGSTER MOVIES
Nella città degli angeli (caduti)
“Tu perché fai il poliziotto?” “Non me lo ricordo”. Benvenuti a Los Angeles, la città dell’oblio. Qui i sogni si (s)vendono sull’altare patinato del grande schermo, la giustizia ha il retrogusto violento della percezione soggettiva, la verità si fa notizia malleabile e alterata. Benvenuti a L.A., patria abusata di angeli caduti, giungla urbana di sporche alleanze e fameliche avidità.

Ruba l’anima acre e corrosiva della penna di James Ellroy il racconto per immagini di Curtis Hanson, regista di L.A. Confidential. Nella città dove tutto è spettacolo e business di self-promotion,mediacritica_la_confidential1a è la voce sibilante di Sid Hudgens, infido paparazzo della rivista trash Zitti-Zitti, ad aprire i giochi. E a dirci che, nel regno delle favole da mercato, l’aura dorata e genuina delle aspirazioni è niente di più che polvere da nascondere sotto il tappeto, merce andata a male nel grande circo delle orchestrazioni e degli inganni. Un sistema corrotto che si autoalimenta da sé, troppo diffuso per pensare di estirparlo ma bisognoso di qualche strategica oliatura ai cardini di tanto in tanto. Proprio come “noir crea” e comanda. Non fatevi ingannare dai colori luminosi dell’apparato divistico: L.A. Confidential ha un’anima da bianco e nero, pesca nel torbido delle sfumature morali, dei pregiudizi da classe sociale, delle ambizioni furbe e smodate. Lo fa con stile, srotolando un repertorio di vizi e debolezze umane che destruttura dall’interno la legittimità degli apparati sociali, primo fra tutti quello del dipartimento di polizia. Gli agenti hanno i loro metodi per districarsi tra senso del dovere e desiderio di notorietà: dopotutto, a Hollywood un posto lo si trova per tutti. Fino alla sera di un dissimulato colpo di stato – sotto forma di massacro in una caffetteria – messo in atto da un vegliardo Keyser Söze, sorriso (beffardo) da padre putativo ma sguardo gelido da kapo nazista. È il punto di non ritorno: nuovi “assetti societari” si profilano all’orizzonte, per sopravvivere è necessario vederci chiaro. Ma quanta verità si può sopportare senza reagire e avere il coraggio di continuare a guardarsi allo specchio? Forte di una sceneggiatura che incastra magistralmente trama e sottotrame, con un cast all star capace di muoversi a staffetta nella ricerca di quel marcio che avvelena il fuori e il dentro di sé, L.A. Confidential è un viaggio dentro l’abisso che si avvinghia intorno agli occhi e alla gola, distilla suspense sotto forma di calibrati colpi di scena, marca il territorio della speranza con la macchia della corruzione umana. “Non sei riuscito a resistere”, sentenzierà la (qui buona) femme fatale Kim Basinger al nuovo eroe da copertina Ed Exley. “Loro usano me e per un po’ io uso loro”. È il tacito accordo, bellezza: il nucleo fondante dello spirito affaristico dei nostri tempi. Ma “ricordate, cari lettori: è una notizia di prima mano, molto ufficiosa. Resti tra noi e quindi: zitti, zitti…”.

L.A. Confidential [id., USA 1997] REGIA Curtis Hanson.
CAST Kevin Spacey, Russell Crowe, Guy Pearce, Kim Basinger, James Cromwell, Davis Strathairn, Danny DeVito.
SCENEGGIATURA Brian Helgeland, Curtis Hanson (dal romanzo omonimo di James Ellroy). FOTOGRAFIA Dante Spinotti. MUSICHE Jerry Goldsmith.
Poliziesco/Noir, durata 138 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly