adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Stoker

sabato 22 Giugno, 2013 | di Francesco Grieco
Stoker
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

La seduzione delle apparenze
Park Chan-wook, qui in trasferta negli Stati Uniti, ha rivelato che è stata proprio la visione de La donna che visse due volte a convincerlo a diventare regista. Non sorprende affatto, dunque, trovare in Stoker, oltre ai temi del doppio e dell’amore necrofilo che derivano proprio da Vertigo, una quantità innumerevole di altre citazioni hitchcockiane: la doccia, il motel, gli uccelli impagliati, il poliziotto di Psyco.

E ancora, la tazzina e la cantina di Notorious, la cabina telefonica de Gli uccelli. Nel caso di Stoker, inoltre, occorre anche considerare la necessità per i registi stranieri a mediacritica_stokerHollywood – si pensi al Sorrentino di This must be the place – di rispettare, almeno in parte, le convenzioni e le caratteristiche del cinema statunitense, che il britannico Hitchcock ha contribuito a stabilire, con i suoi capolavori immortali. Nell’omaggiare il cinema classico e la grammatica hitchcockiana, aggiungendogli l’estetica della violenza e la libertà narrativa tutte contemporanee, ma senza ambizioni politico-ideologiche, Stoker è un film decisamente postmoderno. Prodotto da Ridley e Tony Scott, rispetto ai film precedenti di Park Chan-wook è più facilmente etichettabile come film di genere (thriller), pur non essendo carente di stilemi autoriali e soluzioni originali, personali. La fotografia del fedele Chung Chung-hoon, che alterna il bianco ai colori brillanti, deforma i volti, ricrea i contrasti di luci e ombre, le inquadrature oblique e geometriche del gotico, del noir, del film langhiano. Ma Park Chan-wook, allo stesso modo che in Mr. Vendetta, mescola anche diversi piani temporali, confondendo lo spettatore con la rottura della linearità del racconto. In Stoker, per di più, la protagonista India condivide con l’inquietante zio Charlie (ricalcato sull’omonimo pluriomicida de L’ombra del dubbio) la capacità di vedere e sentire cose che gli altri non possono, perciò ai flashback si accompagnano anche immagini ambigue, di non immediata classificazione, che sembrano visioni della ragazza – la scena in cui India suona il piano con Charlie è indicativa di questo, e perfino soggettive sonore di India. Come in Lady Vendetta, la protagonista femminile è una sorta di angelo della morte, assetato di sangue e ciò la rende un personaggio forte, affascinante, anticonformista, al pari delle eroine di Tarantino. E, come succede spesso nei film di Park Chan-wook, la svolta per il personaggio centrale (spesso appartenente a quella borghesia con cui il regista sembra simpatizzare, ad esempio nel corto Cut) coincide con il passaggio all’azione violenta, con la trasformazione da vittima in carnefice, secondo quella logica nichilista e amorale alla base di molti film contemporanei.

Stoker [Id., USA/Gran Bretagna 2013] REGIA Park Chan-wook.
CAST Mia Wasikowska, Matthew Goode, Nicole Kidman.
SCENEGGIATURA Wentworth Miller, Erin Cressida Wilson. FOTOGRAFIA Chung Chung-hoon. MUSICHE Clint Mansell.
Thriller, durata 99 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly