adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La notte del giudizio

sabato 24 Agosto, 2013 | di Filippo Zoratti
La notte del giudizio
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Tu chiamale se vuoi… epurazioni
Immaginate una società in cui il tasso di disoccupazione scende ai minimi storici, in cui la povertà tocca solo il 5% della popolazione, in cui il problema della violenza è completamente risolto. Chi non desidererebbe esperire un’utopia del genere? E cosa sareste disposti a perdere per vivere questo miracolo?

Beh sì, perché uno scotto da pagare deve esserci, una contropartita cui sottostare in cambio del Paradiso in Terra. Nel futuro prossimo venturo ideato dal regista James DeMonaco il patto con il diavolo si chiama “Sfogo Annuale” (ovvero The Purge, come suggerisce il titolo originale):mediacritica_la_notte_del_giudizio 12 ore in cui non esistono più regole e ognuno può liberare le proprie bestialità, fino all’omicidio. Nell’interminabile notte della Purga la polizia e gli ospedali non rispondono, non esiste crimine punibile, e allo scattare delle ore 7 del mattino tutto rientra nella normalità, nell’idillio di una quotidianità senza violenza. La notte del giudizio semina argomentazioni da acquolina in bocca: perché la famiglia protagonista, i Sandin, vive in un quartiere più che agiato, e allo scoccare dell’ora X dovrà barricarsi in casa anzitutto per difendersi da vicini altrettanto “benestanti”, pronti a far traboccare ogni impulso trattenuto; perché nella caccia e nel massacro a pagare il prezzo più alto saranno i poveri senza rifugio, e allora lo Sfogo assumerà i contorni della pulizia etnica; perché il ritratto di una società paranoica e priva di ideali passa attraverso la codificazione di una regola assurda ma paradossalmente patriottica (“Permettici di compiere il nostro dovere di americani”, chiede al signor Sandin un raffinato killer in giacca e cravatta). Il tutto calato in un’atmosfera futuristica e fantascientifica – siamo nel 2022 – realistica e concreta, che pur riesce a trasfigurarsi in un’allegoria economico-culturale lontana da ridondanze hollywoodiane che probabilmente avrebbero sacrificato buona parte degli assunti di partenza. La materia però è incandescente, al punto da sfuggire di mano al proprio artefice: nella seconda parte di The Purge bisogna andare a tentoni, come i Sandin quando restano terrorizzati al buio nella loro magione, alla ricerca di altre buone riflessioni. Così, mentre lo script si rifugia in un home invasion non proprio originalissimo, possiamo scorgere fra le righe il senso di una catarsi disperata, che trasforma le persone comuni in “maniaci” in lotta coi propri simili. Si riaffacciano nella nostra memoria i drughi di Arancia meccanica, gli asettici Funny Games di Haneke, l’angosciante disagio del sottostimato The Strangers. Come a dire che la violenza è una componente insita nella natura umana, al pari di tutte le altre emozioni. È l’eccesso che porta alla dimenticanza di sé (ovvero al sonno dell’intera civiltà), generando il mostro della disumana lotta per la sopravvivenza.

La notte del giudizio [The Purge, USA 2013] REGIA James DeMonaco.
CAST Ethan Hawke, Lena Headey, Adelaide Kane, Rhys Wakefield.
SCENEGGIATURA James DeMonaco. FOTOGRAFIA Jacques Jouffret. MUSICHE Nathan Whitehead.
Thriller, durata 85 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly