adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il piccolo fuggitivo (1953)

mercoledì 11 Settembre, 2013 | di Margherita Merlo
Il piccolo fuggitivo (1953)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 28 agosto – 7 settembre 2013, Lido di Venezia

Una piccola grande avventura
Agli occhi dei bambini il mondo sembra una grande altalena colorata, senza confini, senza limiti, dove niente è vietato e i sogni a portata di mano. Attenzione però, queste fresche menti sono di certo intrepide e temerarie, ma altrettanto sensibili e impressionabili.

Joey ha sette anni, una passione sconfinata per i cavalli e un’adorazione ancora più grande per Lennie, il fratello maggiore; quando quest’ultimo per gioco si finge morto, il giovane cowboy in erba scappa spaventato, addossandosi l’intera colpa della tragedia.mediacritica_il_piccolo_fuggitivo Ha inizio una disperata fuga verso Coney Island, la spiaggia dei divertimenti per ogni newyorkese, dove Joey potrà seppellire il suo senso di colpa sotto quintali di giostre e bagnanti. Il piccolo fuggitivo trova le sue basi in una trama semplice, essenziale, dalla quale decolla per costruire una storia che assorbe sapori, odori, luci, persino colori, il tutto percepito dallo spettatore con la stessa frenesia di immagazzinare dettagli che è parte della ingenuità di chi ancora rimane affascinato dalle cose anche senza comprenderne fino in fondo il significato. Morris Engel, Ruth Orkin e Ray Ashley entrano negli occhi e nella mente di questo soldo di cacio, abbassandosi al suo livello per ammirare la  sua giornata, girando la pellicola prevalentemente con macchina a mano tenuta all’altezza dell’anca, proprio per restituire il medesimo punto di vista del protagonista, come se il pubblico fosse un suo fidato compagno di scorribande. Senza doverlo per forza ammettere, ognuno di noi ritrova se stesso almeno in un momento di questa avventura, che sia per la pistola giocattolo sempre a portata di mano, per l’emozione di cavalcare un cavallo vero, vincere un premio per aver abbattuto tutti i birilli, impiastricciarsi la faccia con lo zucchero filato. Sopra ogni cosa spicca comunque indiscusso il sorriso sdentato di Joey, animo da avventuriero capace di guadagnarsi da vivere con le proprie forze. Nel 1953 Eugenio Montale, presidente quell’anno della giuria della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, non assegnò il Leone d’oro, ma decretò cinque vincitori del Leone d’argento, uno dei quali fu proprio Il piccolo fuggitivo. Dopo sessant’anni la pellicola torna al Festival nella sezione Venezia Classici, restaurata a partire dalla versione originale, anticipando la sua imminente uscita in un doppio dvd curato dalla Ripley’s Film. Il piccolo fuggitivo ritrae l’America che si apre al consumismo, i soldi da spendere, il divertimento e le meraviglie a portata di mano, fino alla Coca Cola in bottigliette di vetro, mentre la situazione politica è ancora tesa. Ma tutto questo lo sappiamo noi, Joey ancora no: per questo rimane una storia fresca, dalla spettacolare fotografia ad opera dello stesso Morris Engel, con sei decenni sulle spalle e nemmeno mezzo dimostrato.

Il piccolo fuggitivo [Little Fugitive, USA 1953] REGIA Morris Engel, Ruth Orkin e Ray Ashley.
CAST Richie Andrusco, Richard Brewster, Winnifred Cushing, JAy Williams, Will Lee.
SCENEGGIATURA Ray Ashley. FOTOGRAFIA Morris Engel. MUSICHE Eddy Manson.
Commedia, durata 75 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly