adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il ruggito di Mediacritica

mercoledì 11 Settembre, 2013 | di Redazione Mediacritica
Il ruggito di Mediacritica
Festival
0
Facebooktwittermail

La Mostra del Cinema di Venezia numero 70 ha chiuso i battenti, con quell’aria malinconica che segna, per noi, la fine dell’estate.

Il verdetto ufficiale lo conoscete: Leone d’oro a Sacro GRA, Leone d’Argento e Coppa Volpi maschile a Miss Violence, Gran premio della Giuria a Stray Dogs, Coppa Volpi femminile a Via Castellana Bandiera, etc. etc. Quest’anno Mediacritica è stata massicciamente presente al Lido: ci siamo andati in 11, chi per qualche giorno, chi per tutto il periodo. Non paghi di ingoiare immagini e furiosamente recensire, abbiamo deciso di metterci nei panni scomodi dei giurati e assegnare, anche noi, i nostri Leoni. Ma, per una volta, senza distinzioni di sezione: che stiano dentro al Concorso, oppure Fuori, o tra le selezioni parallele, per noi non fa differenza. Ci siamo seduti attorno a un tavolo ed ecco il risultato condiviso dalla redazione. A seguire, tutte le scelte personali di ogni mediacritico presente (poco o tanto) in Laguna.

Leone d’oro di Mediacritica: Miss Violence di Alexandros Avranas
Leone d’argento di Mediacritica: Xavier Dolan per Tom à la ferme
Gran premio della giuria di Mediacritica: La jalousie di Philippe Garrel ex aequo Locke di Steven Knight
Coppa Volpi alla migliore attrice: Mira Barkhammar, Mira Grosin, Liv Lemoyne per Vi är bäst! di Lukas Moodysson
Coppa Volpi al miglior attore: Scott Haze per Child of God di James Franco

 

Miss_Violence-614807727-large zorattiI LEONI DI FILIPPO ZORATTI
Leone d’oro: Miss Violence di Alexandros Avranas
Leone d’argento: Alex Gibney per The Armstrong Lie/Alfonso Cuaron per Gravity
Gran premio: Still Life di Uberto Pasolini
Coppa Volpi femminile: Alexandra Finder per The Police Officer’s Wife
Coppa Volpi maschile: Themis Panou per Miss Violence

 

 

why don't you play in hell locandina cucchettiI LEONI DI ALICE CUCCHETTI
Leone d’oro: Miss Violence di Alexandros Avranas/Tom à la ferme di Xavier Dolan
Leone d’argento: Jonathan Glazer per Under the Skin/Alfonso Cuaron per Gravity
Gran premio: Vi är bäst! di Lukas Moodysson/Why Don’t You Play in Hell? di Sion Sono
Coppa Volpi femminile: Elena Cotta per Via Castellana Bandiera/Olga Milshtein per La jalousie
Coppa Volpi maschile: Scott Haze per Child of God/Tom Hardy per Locke

 

la jalousie locandina merloI LEONI DI MARGHERITA MERLO
Leone d’oro: Miss Violence di Alexandros Avranas – Incipit folgorante, premessa brillante a un film spietato e crescente.
Leone d’argento: Philippe Garrel per La jalousie  – un bianco e nero saturo avvolge due amanti e la loro quotidianità, un delicato regalo per gli occhi dello spettatore.
Gran Premio: Sacro GRA di Gianfranco Rosi – un documentario toccante perchè reale, coinvolgente perchè costruito con cura e amore. Chapeau!
Coppa Volpi femminile : Eleni Roussinou (Miss Violence) – occhi grandi esprimono le sfumature del dolore, della sottomissione, della dolce vendetta.
Coppa Volpi maschile : Scott Haze (Child of God) – introverso, sensibile e tormentato, si aggira furtivo tra boschi e caverne in compagnia di tigri, cadaveri e un fucile: è una una storia di ossessione e follia e lui la regge sulle spalle tutto da solo.

 

die eindere haimat locandina griecoI LEONI DI FRANCESCO GRIECO
Leone d’oro: Die Andere Heimat (perché anche la vita, come il cinema, può essere nello stesso momento in bianco e nero e a colori)
Leone d’argento: Jonathan Glazer per Under the skin (perché non bisogna mai dimenticare che il Cinema è soprattutto un’arte visiva…)
Gran premio: Miss Violence (perché, sulla scia di Lanthimos, rappresenta, con grande efficacia e senza alcuna pietà, la crisi di una Grecia completamente allo sbando)
Coppa Volpi femminile: Mira Barkhammar, Mira Grosin, Liv Lemoyne in Vi är bäst! (perché, in una Mostra che non ha brillato per grandi interpretazioni femminili, sono davvero le migliori)
Coppa Volpi maschile: Lee Kang-sheng in Stray Dogs(perché l’attore preferito di Tsai Ming Liang, con la sua performance estrema, conferisce intensità e fisicità a un film ipnotico)

 

gerontophilia locandina moschioI LEONI DI ANDREA MOSCHIONI FIORETTI
Leone d’oro: Child of God di James Franco. Per il coraggio per una star come Franco di realizzare un film classico ma allo stesso tempo “anti-Hollywood” e poi perchè alla fine con tutti i film che presenta alla Mostra un premio bisogna darglielo!
Leone d’argento: Sion Sono per Why Don’ t You Play in Hell?  Perchè è uno dei film che mi ha fatto più divertire in questa edizione e per lo sberleffo a Tarantino!
Gran Premio: Via Castellana Bandiera di Emma Dante ex aequo con Gerontophilia di Bruce LaBruce. Due film agli antipodi ma che raccontano l’universo degli anziani con una particolare forza e senza patetismi, e poi perchè l’altro è LaBruce!
Coppa Volpi femminile: Elena Cotta in Via Castellana Bandiera. Perfetta!
Coppa Volpi maschile: Scott Haze in Child of God. Un ruolo non facile che Haze ha affrontato senza cadere nella macchietta.

 

the wind rises locandina galardiniI LEONI DI MICHELE GALARDINI
Leone d’oro: Miss Violence di Alexandros Avranas
Leone d’argento: Hayao Miyazaki per The Wind Rises
Gran premio: Philomena di Stephen Frears
Coppa Volpi femminile: Judi Dench per Philomena
Coppa Volpi maschile: Thamis Panou per Miss Violence

 
 

tom a la ferme locandina padoinI LEONI DI MASSIMO PADOIN
Leone d’oro: Tom à la fermeMescola ritmi e generi sempre diversi senza per questo perdere mai il centro del discorso. Il film più cinematograficamente vitale dell’intera mostra.
Leone d’argento: Jonathan Glazer per Under the Skin – Un film da prendere o lasciare, richiede una predisposizione all’accettare un cinema fortemente direzionato alla sensorialità dello spettatore.
Gran premio: Sacro GRA – Sguardo serio su un microcosmo grottesco italiano,senza per questo cadere mai nel cinismo ma preservando sempre un affetto per i suoi personaggi.
Coppa Volpi femminile: Scarlett Johansson (Under the Skin) – Algida come la parte richiede e scissa quando necessario, il film stesso ragiona e si avvolge attorno alla corporalità sensuale e magnetica della sua attrice.
Coppa Volpi maschile: Scott Haze (Child of God) – Disturbante il giusto ma senza perdere mai la dignità del freaks necrofilo interpretato, era facile cadere nel grottesco involontario.

 

via castellana bandiera locandina degrassiI LEONI DI ELEONORA DEGRASSI
Leone d’oro: Miss Violence ex aequo Child of God perchè entrambi sconvolgono, scuotono, danno fastidio, ma poi alla fine sono quelli che ti rimangono dentro.
Leone d’argento: Tom à la ferme pur non essendo il Dolan migliore racconta con raffinatezza e asciuttezza l’omosessualità senza sbavature o esagerazioni – Locke perchè racconta il dramma di un uomo qualunque che non fa altro che vivere e scegliere.
Gran premio: La mia classe perchè è un film che non nasconde nulla.
Coppa Volpi femminile: Elena Cotta per Via Castellana Bandiera perchè nonostante le poche parole riesce a dipingere una donna del sud dalla tempra coriacea, che porta con sé tenerezze e delicatezze.
Coppa Volpi maschile: Scott Haze per Child of God perchè Lester Ballard è un “figlio di Dio” spaventoso, amorale, immorale e Scott Haze lo racconta in maniera magnifica e toccante.

 

Philomena-Official-Poster-Banner-PROMO-POSTER-04SETEMBRO2013 farciI LEONI DI MARTINA FARCI
Leone d’oro: Philomena, per la capacità di mescolare magistralmente umorismo, drammaticità e storia vera, impreziosito da ottimi attori e una bellissima colonna sonora.
Leone d’argento: Xavier Dolan per Tom à la ferme. A soli 24 anni e con 4 film al suo attivo, Xavier Dolan ha il coraggio di cambiare genere e convince tutti con il suo particolare e intenso thriller psicologico.
Gran premio: Che strano chiamarsi Federico! ex aequo The Armstrong Lie. Due diversi tipi di documentario con un unico scopo: raccontare la “vita” tra poesia e realtà
Coppa Volpi femminile: Judi Dench per Philomena
Coppa Volpi maschile: Scott Haze per Child of God

 

stray dogs locandina peiranoI LEONI DI NICOLA PEIRANO
Leone d’oro: Stray Dogs di Tsai Ming-Liang
Leone d’argento: Steven Knight per Locke
Giuria: Miss Violence di Alexandros Avranas
Coppa femminile: Judy Dench per Philomena
Coppa maschile: Tom Hardy per Locke

 

night moves locandina longoI LEONI DI MARCO LONGO
Leone d’oro: Redemption di Miguel Gomes.
Leone d’argento: Philippe Garrel per La jalousie
Gran Premio: Night Moves di Kelly Reichardt .
Coppa Volpi femminile: Alexandra Finder per The Police Officer’s Wife.
Coppa Volpi maschile: Valerio Mastandrea per La mia classe.
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly