adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Captain Phillips – Attacco in mare aperto

sabato 2 Novembre, 2013 | di Alex Tribelli
Captain Phillips – Attacco in mare aperto
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PAURA IN ALTO MARE!
Quando la realtà fa spettacolo
Il regista Paul Greengrass si era già dimostrato abile nel mettere in scena eventi realmente accaduti con film quali Bloody Sunday (2002) e United 93 (2006), solo per citare i più interessanti. Ora conferma il suo talento con un’altra opera incentrata su una tragica vicenda conclusasi positivamente: Captain Phillips – Attacco in mare aperto.

Nell’aprile 2009 una nave cargo statunitense, capitanata da Richard Phillips, viene assaltata e temporaneamente presa in ostaggio da quattro pirati somali nel tentativo di estorcere denaro. Dopo una breve colluttazione con l’equipaggio, dimostratosi tenace nel difendere la propria nave, i pirati fuggono su una scialuppa di salvataggio con trenta mila mediacritica_capitan_phillipsdollari e il capitano Phillips in ostaggio. Dovrà intervenire la marina americana con tanto di forze armate specializzate per impedire all’imbarcazione di raggiungere la Somalia. Greengrass non perde tempo, si sofferma soltanto brevemente sulla partenza del capitano, il caricamento della nave nel porto e i preparativi dell’attacco in Somalia, per poi calare subito lo spettatore nel vivo della vicenda. La quasi integralità del film è il racconto minuzioso di quanto accaduto, coniugando documentarismo con le convenzioni tipiche del cinema mainstream. Il risultato è di ottimo livello: non saremo all’altezza di Argo (2012) di Ben Affleck ma la tensione è continua, le sorti del capitano costantemente incerte – pur conoscendone l’esito – e i numerosi minuti scorrono senza nemmeno rendersene conto. Un crescendo di adrenalina che esplode nel tesissimo finale, quando l’impeccabile precisione delle forze americane salvano la situazione gravemente precipitata nell’irrazionalità. Il regista non cade nemmeno nell’errore di prendere una posizione, si limita a narrare gli eventi così come sono. Eppure la macchina da presa non rimane a una “distanza di sicurezza” da quanto filmato, anzi è spesso vicina ai volti e ai particolari dei personaggi. E questo si rende necessario se si pensa alla limitatezza spaziale dell’ambientazione: prima le cabine anguste della nave, poi la manciata di metri quadrati della claustrofobica scialuppa di salvataggio immersa nella vastità dell’oceano. Non si può non pensare a uno dei tanti gioielli di Hitchcock, Prigionieri dell’oceano (1943), in cui unità di tempo, di luogo e d’azione sono praticamente totali. Ma la vicinanza ai personaggi permette anche una certa identificazione dello spettatore, che ha libertà di scelta nel patteggiare per questa o quell’altra parte. Il racconto di avvenimenti reali, con la dovuta dose di spettacolarità, ancora una volta fa presa sul pubblico, portandolo inevitabilmente a riflettere sulle tante disavventure che regolarmente accadono nelle acque di tutto il mondo.

Captain Phillips – Attacco in mare aperto [Captain Phillips, USA 2013] REGIA Paul Greengrass.
CAST Tom Hanks, Barkhad Abdi, Barkhad Abdirahman, Faysal Ahmed, Mahat M. Ali.
SCENEGGIATURA Billy Ray. FOTOGRAFIA Barry Ackroyd. MUSICHE Henry Jackman.
Biografico/Azione, durata 134 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly