adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

American Hustle – L’apparenza inganna

sabato 4 Gennaio, 2014 | di Michele Galardini
American Hustle – L’apparenza inganna
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE HEIST MOVIE
Russell inganna e convince
Anni ’70: Irving Rosenfeld (Bale) è un truffatore che si finge mediatore per grossi prestiti, pretendendo una parcella di 5000 dollari naturalmente non rimborsabile. Assieme ad una complice (Adams), che si finge una ricca lady inglese, mette su un piccolo impero finanziario che però va in crisi nel momento in cui i suoi traffici entrano nel mirino dell’agente FBI Richie DiMaso (Cooper).

“Alcuni dei fatti raccontati sono realmente accaduti”. Si apre con questa frase enigmatica il nuovo film di David O. Russell, American Hustle che dopo il successo de Il lato positivo conferma la coppia vincente Cooper/Lawrence però senza farne il fulcro della narrazione. Piuttosto è il personaggio di Bale, ingrassato e imbruttito fino all’inverosimile,mediacritica_american_hustle1a a essere il vero corpo-motore della storia grazie soprattutto ad un’interpretazione emozionante. L’apparenza inganna, recita il sottotitolo tutto italiano, perché il film è realmente basato sull’operazione denominata Abscam, messa in piedi alla fine degli anni ’70 dall’FBI per incastrare alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti, ma a differenza di titoli come Argo, fa prevalere il romanzo sulla storia. Ci troviamo di fronte ad un meccanismo a là F for Fake, il vero emblema della truffa wellesiana, ma virata e limata secondo i canoni aggiornati del blockbuster d’autore hollywoodiano. Il flashback iniziale ne è la prova più lampante: un ricordo non univoco ma condiviso, una specie di sogno nolaniano nel quale si innestano altri sogni, in un precipitare di livelli senza fine. Se la tesi del film è chiara fin dalle prime sequenze, ovvero l’ombra lunga della menzogna nella società americana post-Nixon e post-Vietnam, molto meno tradizionale è il trattamento della storia, sempre caratterizzata da quell’ironia melodrammatica e dai personaggi spiantati ma simpatici già presenti nei precedenti lavori di Russell. L’originalità, o almeno la qualità della pellicola, sta soprattutto in due elementi che in qualche modo scardinano dall’interno alcune certezze dello spettatore. Esiste un unico personaggio positivo, almeno nelle intenzioni, ovvero il sindaco Carmine Polito (Renner), mentre gli altri navigano in un oceano di truffe e patologie sociali, compreso l’agente DiMaso. Il pubblico prova empatia per loro ma, al tempo stesso, vorrebbe vederli in carcere per aver truffato una persona così attenta ai bisogni della comunità. Il secondo elemento è la storia della pesca sul ghiaccio che il superiore di DiMaso tenta di raccontargli più volte senza mai arrivare alla morale: una catarsi mancata ma in linea con l’ingannevole apparenza che pervade l’azione drammatica. American Hustle conferma le doti di Russell come regista ma, soprattutto, come sceneggiatore, dimostrando una volta di più, se ce ne fosse ancora bisogno, che non basta un cast di star in stato di grazia per creare un prodotto che piaccia e, magari, resista al tempo.

American Hustle – L’apparenza inganna [American Hustle, USA 2013] REGIA David O. Russell.
CAST Christian Bale, Jennifer Lawrence, Bradley Cooper, Amy Adams, Robert De Niro, Jeremy Renner.
SCENEGGIATURA David O. Russell, Eric Warren Singer. FOTOGRAFIA Linus Sandgren. MUSICHE Danny Elfman.
Drammatico, durata 138 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly