adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

I diavoli (1971)

sabato 5 Aprile, 2014 | di Filippo Zoratti
I diavoli (1971)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

FilmForum 2014 – XXI International Film Studies Conference, 2-11 aprile 2014, Udine/Gorizia

Lust for Life
Nel 1634, nella cittadina protestante di Loudon, c’è un prete bello, carismatico e dedito alla lussuria. Trattasi di padre Urban Grandier, uomo che ama se stesso prima del prossimo suo, ma che non per questo si sente lontano da Dio e dai suoi dettami.

Grandier sfoga il suo appetito sessuale con molte delle sue penitenti: Philippe, dalla quale ha un figlio; Madeleine, che sposa in segreto e che ama per la sua purezza; Jeanne degli Angeli, suora orsolina entrata in monastero senza la minima vocazione, che nutre una vera ossessione per il fascinoso prelato.mediacritica_i_diavoli La fama di I diavoli – girato nel 1971, ben due anni prima di L’esorcista – precede i suoi reali meriti “cinematografici”. La nomea di film maledetto arriva dritta dalla partecipazione alla Mostra di Venezia 1971, quando l’allora presidente Gian Luigi Rondi rischiò il linciaggio per mano del Centro Cattolico Cinematografico. Ne seguì un licenziamento eccellente, quello del critico del giornale cattolico Avvenire Giovanni Raboni – reo di aver recensito positivamente la pellicola – e svariati processi per oscenità. Da quel calvario l’opera di Ken Russell è sì riemersa assurgendo al titolo di cult istantaneo, ma a scatola chiusa, sospendendo cioè il giudizio al mero – per dirla con Morandini – “strepitoso e ripugnante luna park fantastorico di sesso, orrori e violenze” e soffermandosi sulla superficie estetica delle cose. The Devils è un ritratto delirante delle distorsioni della religione, della politica e dell’amore, che pur essendo tratto da una vicenda realmente accaduta (oltre che dal dramma teatrale di John Whiting, a sua volta ispirato a I diavoli di Loudon di Aldous Huxley) relega allo sfondo l’aspetto storico affidandosi in toto alla potenza sovversiva di Russell e ad una totale mancanza di pudore iconoclasta che non risparmia nessuno: dalla dissolutezza del debosciato re Luigi XIII al sordido arrivismo del cardinale Richelieu, fino alla rappresentazione di un’esorcista hippie-hipster munito di occhialoni beat. La furia anarchica del regista esplode nel nodo gordiano della caccia a Grandier, di cui Richelieu si vuole sbarazzare al punto da estorcere una confessione all’invaghita suora Jeanne. Da quel momento per ignorare il taglio politico dell’opera bisogna davvero viaggiare col paraocchi: il climax dell’atmosfera caotica e orgiastica – inserito in una straordinaria scenografia espressionista ispirata a Metropolis – urla contro la putrida connivenza fra Stato e Chiesa e contro l’intolleranza ideologica come strumento di prevaricazione. Il sesso a questo punto non è che lo sfogo di una repressione, la valvola di scarico degli attriti socio-culturali che a sua volta porta alla regressione, alla libertà degli istinti. E nell’allucinata esperienza immersiva di Ken Russell – casomai servisse sottolinearlo – non c’è salvezza per nessuno, perché il concetto stesso di salvezza cessa di avere significato.

I diavoli [The Devils, Gran Bretagna 1971] REGIA Ken Russell.
CAST Vanessa Redgrave, Oliver Reed, Gemma Jones, Murray Melvin, Brian Murphy.
SCENEGGIATURA Ken Russell, John Whiting (ispirata al romanzo I diavoli di Loudun di Aldous Huxley). FOTOGRAFIA David Watkin. MUSICHE Peter Maxwell Davies.
Horror/Drammatico, durata 111 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly