adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il toro (1994)

sabato 26 Aprile, 2014 | di Stefano Lalla
Il toro (1994)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE CARLO MAZZACURATI
Il toro non è un MacGuffin ma un personaggio
Un toro da riproduzione può valere anche un miliardo di lire e Corinto è uno dei migliori esemplari al mondo. Questa è l’unica informazione necessaria alla visione de Il toro. Ci è fornita all’inizio del film e colpisce tanto lo spettatore quanto Franco (Abatantuono in stato di grazia), un allevatore appena licenziato che decide di rubare Corinto per rivenderlo in Ungheria.

Purtroppo, un toro da accoppiamento non è un articolo semplice da piazzare e il paese scelto non è il più adatto per la missione. Il piano di Franco fa acqua da tutte le parti e capiamo subito che non ci troviamo di fronte alla classica cronaca di un “colpo perfetto”. Piuttosto, Il toro sceglie la forma del road movie con implicazioni esistenziali ma condito con la giusta nota umoristica all’italiana. Franco, col suo complice Loris,mediacritica_il_toro1a ha puntato tutto su un’Ungheria che non esiste, subendo un mito dei paesi dell’est che nel ’94 era ancora plausibile. Dopo aver superato la frontiera per miracolo, i due cercano un ricettatore interessato che possa pagare equamente una bestia pregiata, ma nel loro viaggio si imbattono solo in povertà e in tanta umanità. Sono due poveracci che compiono un reato spinti dalla disperazione: si perderanno, litigheranno, vivranno innumerevoli imprevisti dai quali verranno sempre a capo in maniera rocambolesca; la capacità di sopravvivere sempre e comunque è il tratto definitivo degli italiani da film. Finiranno addirittura per affezionarsi alla merce rubata, il nerboruto Corinto, un principe che non può accoppiarsi con una vera mucca altrimenti non lo farebbe più con la vagina protetica utilizzata per raccogliere il suo seme. Forse Carlo Mazzacurati non ha prodotto dei capolavori, ma la sua filmografia è ammirevole per la costanza con cui ha firmato buoni film e la capacità di mantenere un regime di narrazione che oscilla tra il comico e il drammatico, stando sempre attento al buongusto e al rispetto per le popolazioni nelle quali si è imbattuto. Il toro è il suo quarto film e il primo col quale si è spinto all’estero. Il suo si conferma un cinema mite, che affronta dei temi gravi ma, alla fine, concede molto al piacere della visione in sé. Questo piacere è un fattore tanto più importante per un road movie, che per natura non cattura la nostra attenzione con la promessa della risoluzione finale (ma non è detto che non arrivi comunque). Il toro è pieno di immagini belle e inaspettate: la neve che imbianca improvvisamente il paesaggio, il passaggio dei tori sulle strade di campagna, come accade sempre nei film di questo genere, le riprese stesse sono un viaggio e alcune scene danno l’idea di essere nate per caso da coincidenze e incidenti di percorso. È un cinema semplice e personale, che ricorda il Moretti errante di Caro diario, anche se Il toro è un racconto più strutturato e la personalità di Mazzacurati è meno invasiva.

Il toro [Italia 1994] REGIA Carlo Mazzacurati.
CAST Diego Abatantuono, Roberto Citran, Maro Messeri.
SCENEGGIATURA Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati, Sandro Petraglia, Stefano Rulli. FOTOGRAFIA Alessandro Pesci. MUSICHE Ivano Fossati.
Commedia/Drammatico, durata 105 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly