adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La Sapienza

mercoledì 13 Agosto, 2014 | di Edoardo Peretti
La Sapienza
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

67° Festival del film Locarno, 6-16 agosto 2014, Locarno (Svizzera)

Barocco
Presentato in Concorso Internazionale, La Sapienza del francese Eugène Green ha in sé molta Italia: oltre ad essere co-prodotto e distribuito da La Sarraz di Alessandro Borrelli, è, escluso il prologo parigino, ambientato quasi totalmente tra il Lago Maggiore, Torino e Roma.

Però il vero “deus ex machina” della narrazione è la nostra grande tradizione barocca, del Borromini in particolare, motore che spinge i personaggi a studiarsi e a ritrovarsi. La “grande bellezza” dello skyline romano, così come le straordinarie geometrie delle chiese e dei palazzi progettati dal Borromini, dal Guarini e dal Berninimediacritica_la_sapienza costringono infatti il celebre architetto parigino protagonista ad affrontare sé stesso, il suo passato, il suo presente e le ispirazioni tradite. A partire dal rapporto con la moglie, animato solo dall’inerzia e dominato da un muro di silenzio e incomunicabilità. Fondamentale per i due è anche l’incontro con una coppia di adolescenti, fratello e sorella, lui aspirante studente di architettura, lei ragazza problematica; lui che accompagnerà l’architetto nel suo viaggio a Roma, lei che verrà accudita dalla moglie.
Se la cornice è totalmente italiana, e se appare la visione del nostro Paese come scrigno della bellezza, dell’arte e, in un certo senso, della saggezza e delle passioni, sempre legate a un passato che in un certo senso diventa “presente” continuo ed eterno proprio per l’enorme quantità di storia e arte che racchiude, La Sapienza è, nella sua essenza, un film del tutto francese, e immediatamente riconoscibile come tale. Decisamente più vicino a Rohmer che a Truffaut – del quale però non mancano tracce – Green, anche sceneggiatore, mette in scena i rovelli esistenziali, privati e sentimentali dell’alta borghesia parigina, protagonista del cinema transalpino quasi più di quella romana nella nostra cinematografia, condendoli con dotti riferimenti colti e con un po’ di filosofia dalla dubbia profondità. Il tutto in una raffinata cornice dall’impianto vagamente teatrale e poco naturalista. Così, il film rischia spesso di cadere in quella certa eterea ed elegante vacuità del cinema medio francese, che tanto spesso si incontra nei festival; riesce però a salvarsi, in corner, grazie al fatto che il regista/sceneggiatore non prende troppo sul serio la materia e i personaggi che racconta. La Sapienza è infatti spesso rivitalizzato, proprio nei momenti in cui sembra debba andare in coma, da scariche di ironia e sarcasmo, che mettono alla berlina il vuoto interiore dei personaggi e della loro classe sociale, dando al film una certa efficacia che, in parte, supera la cornice elegantemente inerme.

La Sapienza [id., Francia/Italia 2014] REGIA Eugène Green.
CAST Fabrizio Rongione, Christelle Prot Landman, Ludovico Succio, Arianna Nastro.
SCENEGGIATURA Eugéne Green. FOTOGRAFIA Raphael O’Byrne.
Commedia “filosofica”, durata 97 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly