adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Ceremony

sabato 6 Dicembre, 2014 | di Teresa Nannucci
The Ceremony
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

55° Festival dei Popoli – Festival Internazionale del Film Documentario, 28 novembre-5 dicembre 2014, Firenze

Passione, non perversione
Catherine Robbe-Grillet è una signora ultraottantenne divenuta una vera e propria icona della scena erotica francese, assurgendo a migliore maestra di cerimonie per le pratiche sadomasochiste. Vari personaggi, oltre alla Robbe-Grillet stessa, si alternano sullo schermo di The Ceremony raccontando il loro rapporto con questo mondo così particolare.

L’educazione e l’estrazione sociale della protagonista la differenziano subito dall’idea sordida e squallida che si può associare mediacritica-the-ceremonyalla dicitura di erotismo sadomaso. La signora infatti ha fatto (e continua a fare) dell’esplorazione del desiderio di realizzazione umana il fulcro delle sue riflessioni, sia pratiche durante le cerimonie servite che letterarie come autrice di romanzi sull’argomento (non dimentichiamo che il cognome proviene dal marito, ben più noto scrittore). L’argomento, la ricerca del piacere tramite sottomissione e umiliazione fisica e psicologica viene descritto candidamente nelle varie sue sfaccettature. Il viaggio nel mondo su cui si affaccia l’ultimo Lars von Trier viene in questo documentario studiato con curiosità antropologica senza voler risultare fuori luogo o imbarazzante. Non si pone una questione pudica, né di rispetto, tantomeno di pornografia: il lato interessante è proprio questo, che lo scavo della problematica non avviene a livello fisico e squallido, bensì si concentra sulla dimensione emotiva del rito. Non a caso l’officiante è un’esponente dell’ambiente intellettuale francese della seconda metà del secolo. La regia del documentario certo non spicca per audacia o virtuosismo, nella misura in cui i diversi interventi sono giustapposti uno dopo l’altro, inframezzati dalle riprese delle cerimonie. Anche in questi frangenti, ben più pittoreschi, la macchina da presa resta impassibile, come uno spettatore piuttosto annoiato. Questo non giova ad un documentario che riesce invece ad indagare in maniera misurata ed efficace la psicologia che struttura i riti, siano essi considerati bisogni primordiali o vizi per ricchi. La protagonista potrebbe essere definita una sorta di coreografa che aiuta coloro che la circondano a realizzarsi e lo spettatore (così come i personaggi sullo schermo) è portato ad astenersi dal giudizio, che finirebbe inesorabilmente in categorie da buoncostume. Il punto è invece incuriosirsi di fronte a certi meccanismi della psiche, che associa agli esseri umani (uomini o donne che siano) la necessità di realizzarsi, anche in modi discutibili. Peccato solo per l’apparente sterilità della regia che appiattisce le forme sinuose dei personaggi proposti come oggetto di studio.

The Ceremony [La cérémonie, Svezia 2014] REGIA Lina Mannheimer.
CAST Catherine Robbe-Grillet.
SCENEGGIATURA Lina Mannheimer. FOTOGRAFIA Daniel Takàcs. MUSICHE Jess Wolfsberg.
Documentario, durata 75 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly