adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il mistero del marito scomparso (1950)

sabato 4 Luglio, 2015 | di Juri Saitta
Il mistero del marito scomparso (1950)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il Cinema Ritrovato, XXIX Edizione, 27 giugno – 4 luglio 2015, Bologna

Un b-noir da riscoprire
Sono numerosi i film noir di serie b anni ’40/’50 ancora oggi celebrati per aver segnato profondamente la loro “categoria” e il loro regista, per la loro sottesa complessità o più semplicemente per le loro qualità formali, da Detour di Ulmer a La sanguinaria di Lewis fino a Schiavo della furia di Mann.

Prodotto dall’indipendente Fidelity Pictures, Il mistero del marito scomparso di Norman Foster appartiene al genere, ma, al contrario di altri titoli, è stato per molto tempo dimenticato, nonostante le sue doti narrative ed estetiche. Una lacuna che il Cinema Ritrovato 2015 ha cercato di colmare proiettando la pellicola nella sezione “Ritrovati e Restaurati”. L’opera si svolge a San Francisco e racconta di un testimone d’un omicidio che,mediacritica_il_mistero_del_marito_scomparso_290 dopo l’arrivo della polizia, scompare misteriosamente. L’uomo verrà così parallelamente cercato dalle forze dell’ordine, dall’assassino che vuole eliminarlo e, soprattutto, dalla moglie. Nonostante la trama composta da intrighi, omicidi e gangster, il film si concentra in particolar modo su problematiche intimiste e private, come il rapporto di coppia e le frustrazioni individuali. Infatti, l’autore narra la vicenda seguendo soprattutto la coniuge del testimone, che, durante la ricerca, ripercorre i momenti più significativi della propria relazione e scopre alcuni lati nascosti del marito, compiendo inoltre un percorso psicologico individuale. Ed è anche grazie al suo punto di vista che possiamo scoprire storie di sogni delusi e di quotidianità senza scopo, in quella che è un’analisi semplice ma non superficiale dei rapporti umani e della vita metropolitana. Ma il film è notevole anche per la leggera ironia di alcuni dialoghi e, in particolare, per il suo ritmo narrativo e la sua resa visiva. Se il primo è sostenuto, incalzante ma mai frenetico, la seconda è davvero espressiva, grazie soprattutto alla fotografia in bianco e nero di Hal Mohr, il quale utilizza abilmente i chiaroscuri sia per trasmettere un’atmosfera cupa e fumosa sia per aggiungere occasionalmente ulteriori elementi all’intreccio (è il caso dell’ombra iniziale). L’unione tra ritmo narrativo e creazione di atmosfere vede il suo punto culminante nella sequenza del Luna Park, in cui le giostre e le altre costruzioni formano un luogo pericoloso e inquietante, tanto sul piano dell’azione quanto su quello del climax. Caratteristiche non dissimili ad altri b-noir dell’epoca, ma che Foster porta avanti con una certa raffinatezza, pur non raggiungendo la complessità e le vette estetiche di un Ulmer o di un Lewis. Dunque, Il mistero del marito scomparso, se pur non un capolavoro, risulta un noir notevole da rivedere e da riscoprire assolutamente.

Il mistero del marito scomparso [Woman on the Run, USA 1950] REGIA Norman Foster.
CAST Ann Sheridan, Dennis O’Keefe, Robert Keith, John Qualen, Victor Sen Yung.
SCENEGGIATURA Alan Campbell, Norman Foster. FOTOGRAFIA Hal Mohr. MUSICHE Otto Ludwig.
Noir, durata 89 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly