adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

No Place on Earth

sabato 11 Luglio, 2015 | di Teresa Nannucci
No Place on Earth
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Rappresentazione e coinvolgimento
Un appassionato speleologo americano in viaggio nell’Est europeo, trova in una cava ucraina degli oggetti che testimoniano vita umana vissuta sottoterra. Ricerche storiografiche e umanistiche riportano alla luce la storia di una grande famiglia ebrea che, nell’ultima parte della Seconda Guerra Mondiale, ha vissuto nella cava di gesso visitata dallo speleologo, per salvarsi dai rastrellamenti nazisti.

Attraverso i racconti dei protagonisti, Janet Tobias fa rivivere sullo schermo quei giorni di terrore e dolore. Il suo documentario è strutturato quasi come una ricostruzione storica didattica. Un po’ in stile SuperQuark, i protagonisti del racconto rivivono le vicende della loro infanzia attraverso le ricostruzioni sceniche di attori e comparse. Questa tipologia di rappresentazione non favorisce certo un approccio emozionale coinvolgente da parte degli spettatori. mediacritica_no_place_on_earth_290La cronaca sia delle scoperte dello speleologo che delle famiglie stesse viene in qualche modo appiattita nell’interpretazione (certo non magistrale) degli attori messi in scena. In altre parole, viene meno quella promessa di realtà che come testimonianza storica e in quanto documentario viene fatta nell’introduzione. Basato sul libro We Fight to Survive di Esther Sterner, il film si preoccupa spesso di fornire elementi di veridicità dei fatti proposti, ma nel risultato finale viene sempre interposto un filtro che mantiene sempre le immagini a debita distanza dal pubblico, impedendo di fatto un vero e proprio coinvolgimento. Al di là di questo “ostacolo” all’immersione, il film tiene bene il ritmo nonostante la durata abbastanza prolungata per questo tipo di resoconto. La voce narrante, composta in realtà da più personaggi, assume un andamento regolare, come fosse un respiro. Ogni parte di racconto accende una luce su una prospettiva diversa, senza però introdurre scossoni emotivi o elementi che possano variare l’andamento a onda che si va formando. I toni e le modalità di presentazione smorzano quindi una storia interessante e la imbrigliano in una struttura che lascia poche libertà espressive. L’esercizio di stile è senz’altro ben riuscito, ma da una regista come Janet Tobias, dalla lunga esperienza in campo produttivo, ci si aspettava forse uno spessore maggiore, soprattutto per quanto riguarda lo sguardo dello spettatore. Alla fine dei conti, No Place on Earth si pone a metà strada tra l’esatta ricostruzione storica e la drammatizzazione della stessa, senza però definirsi fino in fondo in nessuna delle due direzioni.

No Place on Earth [id., USA/Gran Bretagna/Germania 2012] REGIA Janet Tobias.
CAST Chris Nicola, Saul Sterner, Sam Sterner, Sonia Dodyk.
SOGGETTO Janet Tobias, Paul Laikin. FOTOGRAFIA César Charlone. MUSICHE John Piscitello.
Documentario, durata 83 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly