adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Capricorn One (1978)

sabato 3 Ottobre, 2015 | di Juri Saitta
Capricorn One (1978)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PIANETA ROSSO
Il mito della frontiera
La creazione di vari miti e punti di riferimento è fondamentale per le Nazioni e i loro governi, in quanto può servire a fondarne l’esistenza, a mantenerne le caratteristiche dominanti o a proseguire sogni e desideri collettivi. Ciò anche a costo di mentire, falsificare fatti, mettere in scena avvenimenti. Una questione che il cinema ha posto più volte e tramite diversi generi, tra cui la fantascienza e la fantapolitica, com’è il caso di Capricorn One di Peter Hyams.

Il film racconta di tre astronauti statunitensi pronti ad andare su Marte che, a pochi minuti dalla partenza, vengono fatti scendere dal razzo perché questo non garantisce loro la sicurezza necessaria. mediacritica_capricorn_one_290Tutto ciò in gran segreto in quanto, per non creare delusioni e malumori, le autorità decidono comunque di lanciare nello spazio l’astronave vuota e di costringere i protagonisti a inscenare a terra il loro viaggio e il loro sbarco sul pianeta rosso. Ma con il tempo qualcuno comincerà ad accorgersi dell’inganno. In tale pellicola, Hyams affronta la creazione del mito indirizzandola sulla corsa allo spazio, ritenuta importante dal potere sia per trasmettere speranza ai cittadini sia per dimostrare, a guerra fredda in corso, la maggiore capacità tecnologica degli States rispetto al blocco sovietico; ragioni di Stato che portano a omettere fatti scomodi e a crearne altri più positivi ma mai avvenuti. E in tutto ciò, l’autore lancia anche un sottile parallelismo tra l’espansione a ovest dell’Ottocento e la tentata conquista spaziale del film. Entrambi miti in qualche modo fondativi o potenzialmente tali (del Paese nel primo caso, del progresso umano nel secondo), sono ambedue in qualche modo esaltati o falsificati: il west soprattutto dal cinema, che l’ha raccontato come un mondo violento e selvaggio dove si conquistava faticosamente la civiltà; l’avanzamento spaziale dai diversi media, che lo connotano come eroico e necessario. Un discorso che emerge sottilmente in una sequenza dove viene mostrato un video amatoriale western che si rivelerà importante anche per lo sviluppo dell’intreccio, in quella che è una scena che riesce a rivelare un sottotesto senza rallentare la narrazione. Ed è forse proprio questo il maggiore pregio dell’opera: affrontare discorsi più o meno complessi mantenendo sempre il flusso del racconto, che infatti viene egregiamente portato avanti con ritmo serrato e una certa ironia anche nei momenti in cui si passa da un genere all’altro, dal sci-fi alla fantapolitica fino al thriller d’azione. Componenti che non solo mettono in secondo piano le occasionali forzature del copione, ma che fanno di Capricorn One un buon esempio di una delle più grandi qualità del cinema hollywoodiano: l’unione tra scorrevolezza narrativa e stratificazione tematica.

Capricorn One [id., USA 1978] REGIA Peter Hyams.
CAST Elliot Gould, James Brolin, Brenda Vaccaro, O.J. Simpson, Hal Holbrook.
SCENEGGIATURA Peter Hyams. FOTOGRAFIA Bill Butler. MUSICHE Jerry Goldsmith.
Fantascienza/Thriller, durata 124 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly