adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Ma papà ti manda sola? (1972)

sabato 31 Ottobre, 2015 | di Massimo Padoin
Ma papà ti manda sola? (1972)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PETER BOGDANOVICH
Quattro valigie per quattro sconosciuti
Tutti vogliono quella valigia, ma quale valigia? Quale delle quattro finite nell’albergo di San Francisco in cui è ambientato Ma papà ti manda sola?? Quella della spia contenente documenti top secret, e che un’altra spia ha intenzione di derubare? Oppure la valigetta dell’anziana riccona piena di gioielli preziosissimi che una coppia di ladri punta a far scomparire? Magari quella di Howard, uno stralunato musicologo, contenente una serie di pietre preziose, soggetto della sua ricerca musicale. Oppure è la valigia di Judy a essere quella più importante, la giovane ragazza invaghitasi di Howard che farà di tutto per allontanarlo dalla sua pedante moglie.

I punti di riferimenti per Peter Bogdanovich in Ma papà ti manda sola? sono chiari, anzi manifesti come il suo intento di pellicola che rimugina sul classicismo di uno o più generi, tra ammirazione divinatoria e decontestualizzazione delle regole. mediacritica_ma_papa_ti_manda_sola_290La commedia brillante americana è il macrogenere, Bogdanovich mescola la Susan di Katharine Hepburn e il dottor Huxley di Cary Grant, direttamente da Susanna, con il classico meccanismo degli equivoci e l’incastro tra gag fisiche a metà tra la slapstick comedy e, più propriamente, i cartoni dei Looney Tunes (a cui del resto l’inseguimento finale rimanda esplicitamente). Ma papà ti manda sola? richiede ovviamente, per i generi cui fa riferimento e non solo, una sospensione dell’incredulità non dovuta tanto agli incastri degli equivoci – in cui addirittura sono quattro le valigie con la medesima orribile fantasia scozzese –, ma in particolare rivolta a Judy, personaggio certamente fuori dagli schemi, ma a cui difficilmente si riesce a trovare una vera motivazione dell’insistenza nei confronti di Howard, se non quella di un sentimento sincero sbocciato casualmente e del tutto incontrollabile. È lei il vero mistero della pellicola di Bogdanovich, fulcro del film non solo perché a interpretarla è Barbara Streisand, ma perché è l’elemento più inspiegabile e più cinematografico di tutti, il più irreale e il più desiderabile. È questo il vero riferimento che Bogdanovich fa alla commedia classica americana, è quello di mescolare desiderio ed effetto d’irrealtà, in cui l’attrazione è direttamente connotata a ciò che nella vita reale così difficilmente potrebbe accadere, e non è un avvenimento o un meccanismo comico, ma una persona che molto probabilmente vorremmo incontrare per portarci fuori dalla nostra tediosa realtà.

Ma papà ti manda sola? [What’s up, doc?, USA 1972] REGIA Peter Bogdanovich.
CAST Barbra Streisand, Ryan O’Neal, Madeline Kahn, Kenneth Mars.
SCENEGGIATURA Robert Benton, Buck Henry, Peter Bogdanovich. FOTOGRAFIA Lázsló Kovács. MUSICHE Artie Butler.
Commedia, durata 90 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly