adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Les beaux jours d’Aranjuez

giovedì 8 Settembre, 2016 | di Andrea Moschioni Fioretti
Les beaux jours d’Aranjuez
Festival
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 31 agosto – 10 settembre 2016, Lido di Venezia

VENEZIA 73 – IN CONCORSO
Un giorno perfetto
“Che palle, è un film noioso, con troppi dialoghi…”, “Wenders non è più quello di una volta…”: sono questi alcuni dei commenti a Les beaux jours d’Aranjuez, l’ultima fatica di Wim Wenders in concorso a Venezia 73. Ma sono commenti superficiali e aridi che necessitano un approfondimento.

Il passato non torna, si sa, e anche per Wenders è e sarà difficile ritrovare i fasti di Paris Texas. Ma, seppur un film minore, quello presentato a Venezia è un lavoro dignitoso su cui riflettere. Lo “scandalo” concepito da molti di un film fatto quasi esclusivamente di dialoghi non sembra così drammatico, soprattutto vista la matrice teatrale. Certo in alcuni momenti arriva lo sbadiglio, ma è quasi un ritorno alla purezza e all’essenza primaria del Cinema: teatro filmato. mediacritica_les_beaux_-jours_-d_aranjuez_290 Siamo ormai così abituati alla roboante stimolazione di immagini che ogni media ci propina, che non ci fermiamo più a riflettere sul significato dell’espressione. Wenders mette in bocca ai suoi splendidi e generosi interpreti parole e suggestioni che compongono dialoghi quotidiani e per questo a volte anche pedanti e inutili. L’espediente del 3D, visto da alcuni come superfluo, è una caratterizzazione che alla fine quadra il senso del film: un film che sa di lezione di cinema soprattutto per ciò che vuol dire “fare un film”. Si parte dalla tecnologia contemporanea, appunto il 3D, per arrivare all’essenza del dialogo tra i protagonisti. Uno sceneggiatore seduto alla sua scrivania con la fidata macchina da scrivere, una location, gli attori, i movimenti di macchina, la musica diegetica ed extradiegetica, inizio e fine. Intorno a tutto ciò, un mondo che suggerisce l’animo dell’artista folgorato dall’inizio di una nuova opera, il sole e la natura, e che poi si “dispera” a lavoro ultimato, come suggerisce anche la mutazione del clima nel finale. Wenders filma tutto e tutti, riportando lo spettatore alla riscoperta dei dettagli. Si perde nel proprio ego autoriale regalando momenti poetici, vero, ma che utilizzano associazioni ovvie, si guardi all’utilizzo delle mele. Ma è un gesto onesto che può far sognare i fan. E l’entità del tutto può essere comunicata da un semplice quadro, come suggerisce l’ultima sfocata inquadratura. Poi ci sono Nick Cave, Parigi, il tempo che scorre, il taglio documentaristico… Wenders con tutti i suoi pregi e difetti. Un film pretenzioso e noioso? Sì, ma una lezione di un autore che forse gli spettatori in sala non vedranno per colpa della distribuzione, ma che merita di essere capito.

Les beaux jours d’Aranjuez [id., Francia/Germania 2016] REGIA Wim Wenders.
CAST Reda Kateb, Sophie Semin, Nick Cave, Jens Harzer, Peter Handke.
SCENEGGIATURA Peter Handke, Wim Wenders. FOTOGRAFIA Benoit Debie. MONTAGGIO Beatrice Babin.
Drammatico, durata 97 minuti.

One Comment

  1. Craven says:

    Anch’io l’ho trovato un film “importante”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly