adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Babylonia Mon Amour

sabato 8 Luglio, 2017 | di Eleonora Degrassi
Babylonia Mon Amour
ShorTS Film Festival
3
Facebooktwittermail
Voto autore:

18° shorTS – International Shorts Film Festival, 1 – 8 luglio 2017, Trieste

Il sentire dei migranti
Una ex fabbrica dismessa. Due gruppi di senegalesi immigrati in Europa in cerca fortuna. Una Barcellona escludente e ghettizzante, completamente diversa da quella a cui siamo abituati, da cartolina, accogliente e inclusiva.

Niente colore. Nessuna danza sfrenata nella città raccontata da Pierpaolo Verdecchi nell’intenso e asciutto Babylonia Mon Amour – prodotto dalla triestina OPS! Film −, uno dei sette film in concorso nella sezione Nuove Impronte al ShorTS International Film Festival (quella di ieri sera è stata la prima proiezione ufficiale). mediacritica_babylonia_mon_amour_290È un approccio diverso e insolito quello di Verdecchi che si mette nei panni del migrante, camminando nelle sue scarpe, vivendo le sue giornate. Fin dall’incipit (l’azione repressiva della polizia ai danni di un gruppo di immigrati) si comprende bene che l’intento del regista è quello di cambiare direzione, inserirsi tra le pieghe di un conflitto aperto, penoso e tragico e cercare, per quanto possibile, di narrarlo. Verdecchi si cala con un bianco e nero elegante negli “squat” dei BayeFell, una confraternita islamica e mostra un corpo a corpo tra società ospitante e l’ospitato, tra integrazione e la mutazione e così sposta lo sguardo sull’Altro infilandosi proprio lì, in quel limbo in cui capire e capirsi diventa discorso sociologico e antropologico. Mentre ci sono distanze gigantesche tra i ragazzi senegalesi e i barceloneti, non ve ne è nessuna tra le comunità e il regista; emerge con forza commovente la fiducia tra chi è narrato e chi narra. Verdecchi entra in contatto con i due gruppi, si fissa nei loro occhi percependone rabbia, disperazione e dolore e non li lascia andare fino alla fine. La rabbia per il modo in cui la gente li vede, la disperazione di chi si aspettava qualcosa di diverso, il dolore per chi è rimasto indietro. Il suo occhio si fa obiettivo fotografico – Verdecchi viene proprio dalla fotografia −, immortala un momento preciso, blocca un istante indimenticabile e lo eternizza. Babylonia Mon Amour è un documentario intimo che inquadra i silenzi pesanti e ingombranti, come le urla degli scontri, laceranti e amari, che pedina i viaggi estenuanti alla ricerca di un lavoro e i momenti di quiete, che registra le riflessioni crude e risentite, come i ricordi, pesanti come macigni. Babylonia Mon Amour è un’opera necessaria in un momento in cui il tema dell’immigrazione è quanto mai urgente; davanti ai nostri occhi prende la forma di un rap di denuncia e di ribellione ma con l’intimismo di una ballata struggente.

Babylonia Mon Amour [id., Italia/Spagna 2017] REGIA Pierpaolo Verdecchi.
SOGGETTO Pierpaolo Verdecchi. FOTOGRAFIA Pierpaolo Verdecchi. MUSICHE Francesco Morosini.
Documentario, durata 72 minuti.

3 Comments

  1. FreeDea says:

    Mi interessa molto, qualcuno sa se c’è la possibilità di un’altra visione da qualche parte?

  2. niope says:

    Dalla recensione sembra un’opera sfaccettata e molto interessante. Ottima analisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly