adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Incubi di provincia

sabato 12 Dicembre, 2020 | di Edoardo Peretti
Incubi di provincia
Fumetti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Altroven
“Brivido, terrore, raccapriccio” sono le parole d’ordine di Cattivik, creatura figlia di Franco Bonvicini, in arte Bonvi. Sono termini adatti anche ad Incubi di provincia, la raccolta di storie brevi che il grande fumettista modenese scrisse e disegnò tra la fine degli anni Sessanta e il decennio successivo, apparsa per la prima volta nel 1981 e ripubblicata da Rizzoli Lizard, con l’aggiunta delle brevi Leggende urbane che Bonvi realizzò nel 1994, pochi mesi prima di morire. 

In maniera in qualche modo simile ai racconti di Dino Buzzati, dove la vena fantastica agiva nelle pieghe della quotidianità, facendo spesso emergere condizioni interiori ed esistenziali, le brevi vicende tratteggiate dalla matita di Bonvi con varie sfumature di comicità, ironia e grottesco raccontano l’irruzione del paradosso, dell’incubo e dell’orrore nella normalità qualunque di cittadini qualunque in una qualunque cittadina di provincia di un Nord Italia qualunque. 

Così, un lucido folle dirotta verso L’Havana un tram carico di recriminazioni e disillusioni in Andiamo all’Havana! (1969), scritta da Francesco Guccini («Se devo emigrare in America, come mio nonno, prendo il tram»); ne La sera della vigilia (1975) uno psicologo affronta, la sera prima di Natale, un paziente che ha il problema di trasformarsi in elefante all’arrivo delle feste comandate; paradossi e cortocircuiti temporali caratterizzano Il campo di Liebowitz (1975) – la vicenda più puramente horror – e Seeezza della quasità (1969); in Incubo (1973) chissà se è l’alieno a sognare l’umano o viceversa, mentre in Sterminarli senza pietà (1969) è ancora l’intervento di esseri fantastici a rimestare nei desideri più nascosti e torbidi dell’individuo. In L’ora dello schizoide (1970), impreziosita dalla partecipazione nell’ultima vignetta dell’amico Roberto Raviola, in arte Magnus, è lo stesso Bonvi ad essere costretto a fare letteralmente i conti con le proprie creazioni. 

Con l’eccezione di La vera storia di Buddy the Kid (1969), parodia western che prende di mira moralisti e bacchettoni, e del distopico noir Blackout (1981, disegnato dall’allievo Silver), l’ambientazione preferita è una pigra, benestante e nevrotica provincia, richiamata da dettagli e sfondi come teatro ideale della rottura della realtà quotidiana, stravolta dal fantastico e dal paradosso. Talvolta più feroce, talaltra più malinconico e con un sottofondo di disperazione, e altre volte ancora beffardo, ma sempre divertito, Bonvi è come se avesse giocato a immaginare le reazioni dell’animo umano davanti alle irruzioni dell’incredibile, arrivando a conclusioni non propriamente positive, tra egoismi, cinismi e calcoli puramente materialisti. Insomma, anche con uno humour nero meno accentuato che nelle Sturmtruppen o in Cronache del dopobomba, in questi Incubi di provincia è facile ritrovare il surrealismo acuto, ironico e anche un po’ mesto dell’autore, così come possiamo ritrovare la perizia del suo tratto, all’insegna di un finto realismo grottesco e caricaturale e di un grandissimo lavoro sulle varie tonalità del bianco e nero. 

Incubi di provincia: nuova edizione ampliata [Italia 1969 – 1995]. 
TESTO E DISEGNI Bonvi, Francesco Guccini, Silver. 
EDITORE Rizzoli Lizard.
Antologia, 188 pagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly