adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Inverno

sabato 12 Dicembre, 2020 | di Martina Puliatti
Inverno
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Passaggi d’autore, 3-8 dicembre 2020

Gli occhi del mondo
La prima – immediata – percezione che sopravviene fin dagli attimi iniziali di Inverno è quella di una fissità obbligata, un senso di risonante immobilismo che trascina l’immagine e i personaggi tutti. Senza ancora conoscere niente di questa vicenda, né di questo enorme e minuscolo personaggio messo al centro delle inquadrature, lo spettatore sa già – sappiamo già – che quello sguardo gettato in basso, alla terra infeconda dell’inverno, reca con sé il senso più straziante della perdita. 

La giostra sulla quale è seduto l’innocente Timo (Christian Petaroscia), per l’appunto, è immobile. Ma ancor più fisso e impietoso è il colore di questo inverno che – per i lavoratori circensi e giostrai della più parte del mondo – corrisponde alla riduzione obbligata dell’attività e a una conseguente perdita di introiti. Giulio Mastromauro (Carlo e Clara, Nuvola, Valzer) stende quasi un velo blu sulla sua opera, mentre, al contempo, i giostrai greci scoperchiano tutte le loro giostre provando a ripartire.

E se la mancanza di sole in esterni non fosse già sufficiente – proprio là dove, per antonomasia, a dominare sono sempre allegria e colore –, il nucleo familiare interno risulta drasticamente ottenebrato, ingoiato quasi dal buio, quando non illuminato da una fioca luce funerea di candela. Di nuovo, allora, ciò che manca è il movimento. Statue, cimeli, fotografie parlano lo stesso linguaggio dell’immobilità, o della morte. Al contrario, quasi come una forza resistente della vita, i personaggi tentano di muoversi come possono in questo spazio tetro e freddo, rimettendo in sesto il parco, lavorando, gettando nell’immondizia i resti della malattia e del passato. Questo inverno è una brutta bestia; non si comunica neanche più in parole, e i silenzi vengono presi in carico, così, dallo sguardo.

Tutto il sostrato emotivo della vicenda passa per gli occhi vitrei dei personaggi, ciascuno con il proprio (non) ruolo, osservatori inerti della realtà. Il nonno (Babak Karimi), allora, rappresenta l’instancabile capo famiglia incaricato – ancora – di provvedere ai figli, di prenderne in carico dolori e responsabilità, di tenere sott’occhio il bambino di casa; e il padre (Giulio Beranek), assente giustificato, è colui che al contrario non vede, intrappolato nel dolore e nella colpa, perdendosi per primo la fanciullezza del figlio. In ultimo, lo sguardo di Timo: incredibile concentrato di potenza; sempre lucido nelle situazioni più ingiuste, più forte del padre nel momento della caduta dei miti dell’infanzia. Ma è attraverso lo sguardo di Timo – di Mastromauro – che il film compie la sua operazione catartica definitiva, di salto nel vuoto incolmabile dell’interiorità. La perdita di Timo diventa, allora, la perdita del mondo, una perdita di tutti. Lo sguardo finale si scioglie in lacrime, ma la giostra adesso riparte. 

Inverno [Timo’s winter, Italia 2020] REGIA Giulio Mastromauro.
CAST Christian Petaroscia, Giulio Beranek, Babak Karimi, Elisabetta De Vito.

SCENEGGIATURA Andrea Brusa, Giulio Mastromauro. FOTOGRAFIA Sandro Chessa.
MUSICHE Bruno Falanga.
Drammatico, durata 16 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly